Di Maio contro Salvini: “Chieda poltrone ma la smetta di massacrare gli italiani”

Il leader del M5S attacca Salvini: "Non sta bene dire 'non voglio poltrone' e poi si passa il tempo ad attaccare il ministro 5Stelle"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Siamo di fronte a una situazione nella quale se c’e’ responsabilita’ possiamo andare avanti, se invece questi continui attacchi sono legati al fatto che la Lega ambisce a qualche ministero, io dico: lo chiedano pubblicamente e smettiamo di massacrare gli italiani”. Cosi’ Luigi Di Maio, a Radio Anch’io.

Il vicepremier aggiunge: “La Lega chieda qualche ministero in piu’. Faremo una riflessione. Non sta bene dire ‘non voglio poltrone’ e poi si passa il tempo ad attaccare il ministro Cinque Stelle”.

Luigi Di Maio e’ preoccupato per il voto sul dl sicurezza? “Ogni giorno si continua a dire che cade il governo. lo spera qualcuno dell’opposizione. Ma non si puo’ continuare a creare questa tensione continua, questa instabilita’ continua che poi incide sull’economia. Non possiamo parlare di ogni provvedimento come fosse l’Armageddon”, risponde il vicepremier a Radio Anch’io.

In un’intervista al Corriere della Sera Matteo Salvini ha detto che sul dl sicurezza bis “si verifichera’ se il governo ha ancora i numeri”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

2 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»