Violenze al nido di Milano, l’esperto: “Le coccole dei genitori aiutano il recupero dei bimbi”

"I bimbi hanno un'innata capacità di resilienza, si sanno rialzare, ma il recupero sarà favorito se, ad esempio, le mamme dormono per un po' accanto a loro"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

bambiniROMA – “La coppia (Enrico Piroddi e Milena Ceres, ndr) non è solo una coppia di disturbati: sono dei delinquenti. Il loro delinquere è contro i bambini e con le persone che hanno lavorato con loro”. Così Federico Bianchi di Castelbianco, psicoterapeuta dell’età evolutiva e direttore dell’Istituto di Ortofonologia di Roma (IdO), sull’ultimo caso di ‘asilo degli orrori’ scoperto a Milano.

“E’ perciò significativo – sottolinea l’esperto – che a sporgere denuncia, ribellandosi a questo patto di violenza fra adulti, siano state proprio due maestre”.

“Nell’interesse dei bambini che hanno conosciuto la violenza degli adulti a cui erano affidati dai loro genitori – dice Bianchi di Castelbianco – si dovrebbe ripristinare la situazione precedente gli abusi. Ovvero, ricreare gli stessi gruppi di bimbi che c’erano al nido BabyWorld Bicocca di Milano e affidarli a psicologi che li aiutino a superare i traumi”. Positive per lo psicoterapeuta anche le ‘coccole’ dei genitori.

“I bimbi hanno un’innata capacità di resilienza, si sanno rialzare, ma – conclude il direttore dell’IdO – il recupero sarà favorito se, ad esempio, le mamme dormono per un po’ accanto a loro“.

LEGGI ANCHE

Violenze sui bimbi all’asilo nido, due arresti a Milano

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»