Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Whirlpool, convocato tavolo al Mise il 6 luglio

L'azienda ha annunciato l'avvio della procedura di licenziamento degli operai dello stabilimento di Napoli dal 1 luglio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – ll Mise con la vice ministra Alessandra Todde convoca il tavolo su Whirlpool il 6 luglio alle 15 in videconferenza. Lo si apprende da fonti sindacali.

All’incontro sono invitati sindacati, azienda, ministero del Lavoro, Invitalia e le Regioni Campania, Marche, Lombardia e Toscana. L’azienda aveva annunciato l’avvio della procedura di licenziamento degli operai dello stabilimento di Napoli dall’1 luglio, allo scadere del blocco dei licenziamenti.

Solo qualche giorno fa il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca insieme all’assessore al Lavoro Antonio Marchiello aveva incontrato a palazzo Santa Lucia gli operai dello stabilimento di via Argine a Napoli dichiarando:  “Far passare i licenziamenti vuol dire assumersi la responsabilità di una drammatizzazione sociale e di uno sviluppo di conflittualità che rischia di produrre esiti gravi. Avere respiro fino a ottobre – aveva aggiunto – significa poter ragionare con il governo su un piano di reindustrializzazione serio anche con un impegno diretto se necessario, dello Stato”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»