Il Pd si spacca sugli accordi con la Libia, Orfini attacca Gentiloni e Minniti: “Atteggiamento inaccettabile”

Migliore e Orfini hanno ribadito la loro contrarietà alla risoluzione scritta dal partito
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Stracciare gli accordi con la Libia dopo che i governi Renzi e Gentiloni hanno ricostruito una politica estera? Non solo non è il caso, ma non sarebbe davvero una cosa di sinistra”. Tocca a Enzo Amendola, responsabile Esteri del Pd, aprire la riunione dei deputati del partito sul rifinanziamento delle missioni in Libia. È un’assemblea piuttosto nervosa, perché c’è una pattuglia di deputati (Orfini, Migliore, Pini) che non vuole votare la risoluzione del partito: sono contrari al rifinanziamento della missione che prevede collaborazione tra autorità italiane e libiche.

LEGGI ANCHE: Libia, la rabbia degli iscritti Pd: “Zingaretti chiarisca, pronti alla protesta”

Amendola esprime “solidarietà” ai deputati saliti a bordo della Sea Watch (ci sono Delrio, Orfini e Faraone), auspicando poi l’applicazione degli accordi con la Libia, non lo stralcio. Obiettivo, spiega, “svuotare i 20 e più campi di detenzioni con rimpatri umani e con i corridoi umanitari. Il tutto attivando l’Unione europea ed evitando così la tragedia degli sbarchi in mare”.

LEGGI ANCHE: Saviano: “Lager in Libia, noi complici come tedeschi durante Shoah”

Lia Quartapelle ha poi ricordato che gli accordi che arrivano oggi in aula alla Camera sono stati già votati per la prima volta nell’agosto del 2017 e riconfermati il 19 dicembre 2018. Per ora, secondo quanto trapela, nei loro interventi Migliore e Orfini hanno ribadito la loro contrarietà alla risoluzione scritta dal partito.

LEGGI ANCHE: Libia, l’appello dal centro di detenzione dei migranti: “Salvateci”

ORFINI: GENTILONI E MINNITI FUGGONO DA DISCUSSIONE, INACCETTABILE

“È incredibile e inaccettabile che ancora una volta Gentiloni e Minniti si sottraggano a questa discussione in una sede politica. Sono stato presidente del Pd per 5 anni, e tutte le discussioni più laceranti le ho portate in sede di partito. Questa volta non si è fatta nessuna riunione prima di presentare le risoluzioni, nonostante lo abbia chiesto più volte”. Lo ha detto Matteo Orfini, parlando nel corso della riunione del Pd sulla Libia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

2 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»