Universiadi, sold out per la cerimonia di apertura di mercoledì

Non previsto un intervento di de Magistris
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Tutti esauriti i settori disponibili allo stadio San Paolo di Napoli per assistere alla Cerimonia di apertura della 30esima Summer Universiade prevista il 3 luglio, alle ore 21. A darne nota il Comitato organizzatore della manifestazione che specifica come “per ragioni di sicurezza”, non sara’ autorizzata l’entrata allo stadio senza ticket, intero o ridotto.

I bambini under 10, sprovvisti di biglietto, non potranno purtroppo accedere alla manifestazione, anche se accompagnati da adulti in possesso di regolare biglietto.

I posti riservati ai disabili, gestiti da Unitalsi, sono disponibili fino ad esaurimento, in base alla capienza dell’impianto. I cancelli dello stadio San Paolo sono stati aperti dalle 18,00 per agevolare il flusso degli ingressi.

DE MAGISTRIS DISERTA CONFERENZA: COMUNE CENSURATO

 Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha deciso di non prendere parte alla conferenza stampa di presentazione delle Universiadi  svoltasi ieri alla Mostra d’Oltremare. Il primo cittadino era presente nella struttura di Fuorigrotta e avrebbe dovuto sedersi al tavolo dei relatori ma ha poi scelto di andare via prima dell’inizio della conferenza. “C’e’ stata una inaccettabile azione di censura nei confronti della citta’ a cui e’ stato impedito di svolgere un intervento di saluto al popolo delle Universiadi”, queste, si apprende da fonti del Comune, le parole del sindaco che spiegano la scelta di disertare l’evento.

Pare, infatti, che non fosse previsto un intervento di de Magistris alla conferenza dove erano presenti, tra gli altri, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il presidente dell Fisu Oleg Matytsin e il commissario delle Universiadi Gianluca Basile.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

2 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»