Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Riabilitazione, edizione del 2 giugno 2021

Si parla di Ido, long covid, nuova Villa Bellombra e traumi della mano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AUTISMO, IDO AI PAPÀ: “GIOCATE CON VOSTRI FIGLI, RISULTATI ARRIVANO

“La difficoltà di comprendere i comportamenti dei propri figli è una regola generale, ma nell’autismo i padri sono in una situazione ancora più complicata. Ciò che conta veramente è che il padre provi a giocare con il figlio. Se c’è l’intento di giocare si può sempre cambiare e i risultati arrivano con l’impegno”. A spiegare la difficile relazione tra bambini con disturbi dello spettro autistico e i loro padri è Federico Bianchi di Castelbianco, psicoterapeuta dell’età evolutiva e direttore dell’IdO importante centro di diagnosi e riabilitazione fondato nel 1970. “Per anni è valso il diktat che il comportamento ‘atipico’ del bambino debba essere eliminato- ricorda Castelbianco- senza domandarsi prima se quel comportamento abbia una spiegazione e una motivazione. I cosiddetti esperti si basano spesso su una diagnosi fatta esclusivamente sui sintomi, senza capire cosa si nasconda dietro questi segni espressi dal bambino. È invece fondamentale aiutare il genitore a comprendere perché il figlio si comporta in quel modo- chiosa il direttore dell’IdO- non è un capriccio, né è colpa dell’autismo, spesso è determinato da altre situazioni e il coglierle permette alla madre e al padre di muoversi in modo migliore con più risultati”.

VILLA BELLOMBRA, ‘OSPEDALE PARCO’ SPECIALIZZATO IN RIABILITAZIONE

Villa Bellombra, presidio ospedaliero fondato nel 1924 e specializzato nella riabilitazione intensiva, presto cambierà veste e trasferirà la propria sede. Dalla storica palazzina di via Bellombra, a Bologna, dove oggi continua a erogare cure e assistenza a pazienti neurologici e ortopedici, al complesso innovativo immerso completamente nel verde, in costruzione in zona Casteldebole. Per capire l’importanza di questo progetto definito come ‘Ospedale Parco’, l’agenzia di stampa Dire ha intervistato Gianluca Brini, architetto che ha dato vita alla ‘Nuova Villa Bellombra’, che afferisce al Consorzio Colibrì.

PANERONI: “RIABILITAZIONE RESPIRATORIA NEI CENTRI SPECIALIZZATI

Il Covid lascia notevoli segni e strascichi che possono durare mesi e avere conseguenze sull’apparato cardiorespiratorio e sullo stato psicofisico in generale. L’incapacità per molti pazienti di tornare ad allenarsi, la ‘fatigue’ cronica e la spossatezza sono disturbi frequenti quando il virus ha colpito in modo più severo. Per tornare a recuperare, la riabilitazione, in ospedale o a casa, è fondamentale. L’agenzia di stampa Dire ha approfondito l’argomento con la dottoressa Mara Paneroni, coordinatrice dei Fisioterapisti della Palestra Cardio-Pneumologica degli Istituti Clinici Scientifici Maugeri Irccs di Lumezzane e membro dell’Arir.

HUMANITAS: “TRAUMI DELLA MANO, RIABILITAZIONE 50% RISULTATO CHIRURGICO

Molti traumi sportivi che avvengono nelle zone del polso e della mano possono colpire tanto gli amatori quanto gli atleti professionisti. Molti pazienti trascurano nell’immediato il problema e arrivano dallo specialista quando la patologia è già in stato avanzato. E quando il danno è fatto che ruolo svolge la riabilitazione sia nel pre che nel post operatorio? L’agenzia di stampa Dire lo ha chiesto al dottor Giorgio Pivato, responsabile della Chirurgia della Mano e della Microchirurgia Ricostruttiva Humanitas.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»