Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Cinema, edizione del 2 giugno 2021

Si parla di: la notte degli Oscar, il documentario su 'Bella Ciao' e i film 'Maledetta primavera' e 'Jungle Cruise'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

‘MALEDETTA PRIMAVERA’, DAL 3 GIUGNO AL CINEMA

Dopo ‘Chiara Ferragni – Unposted’, Elisa Amoruso si è lanciata in una nuova sfida: scrivere e dirigere un film di finzione. La regista arriva il 3 giugno al cinema con ‘Maledetta primavera’, il cui titolo richiama alla mente l’omonimo brano, senza tempo, interpretato Loretta Goggi e pubblicato nel 1981. La Amoruso porta sul grande schermo un film intimo che racconta l’adolescenza attraverso uno momento della sua giovane età vissuto alla fine degli Anni 80. Nel cast Giampaolo Morelli, Micaela Ramazzotti e l’esordiente Emma Fasano.

LA NOTTE DEGLI OSCAR TORNA IN PRESENZA AL DOLBY THEATRE

La notte degli Oscar nel 2022 torna in presenza nella storica location del Dolby Theatre a Los Angeles. Ad annunciarlo gli Academy Award e la ABC, il network manda in onda la cerimonia di premiazione. Le candidature della 94esima edizione saranno svelate l’8 febbraio, mentre le ambite statuette saranno consegnate il 27 marzo. Anche il prossimo anno saranno eleggibili i film che debuttano in streaming senza essere prima usciti nelle sale cinematografiche.

LA CANZONE ‘BELLA CIAO’ DIVENTA UN DOCUMENTARIO

‘Bella Ciao’, la canzone italiana che più ha risuonato nel mondo, diventa un documentario coprodotto da Palomar DOC e Rai Documentari e diretto da Giulia Giapponesi con il titolo ‘Bella Ciao – La storia oltre il mito’, in onda il 15 dicembre su Rai1. Con oltre un miliardo di visualizzazioni online, è la canzone italiana più ascoltata nel mondo negli ultimi anni. Come brano di lotta e resistenza è stata recuperata nell’ultimo quarto di secolo da decine di realtà di protesta, dalla primavera araba alle proteste #occupy negli Stati Uniti e a Mumbai, dalla lotta alla globalizzazione a quella per i cambiamenti climatici, dai funerali dei vignettisti di Charlie Hebdo alle rivolte in Sudan e ai movimenti di piazza in Libano, in Cile e in Turchia. Ma è anche diventata la canzone simbolo della serie Netflix ‘La Casa di Carta’.

DOPPIO DEBUTTO PER IL FILM DISNEY ‘JUNGLE CRUISE’

Adrenalina, azione, avventura e un albero magico da trovare, dotato di straordinarie capacità curative in grado di cambiare il futuro della medicina. Questi sono gli ingredienti di ‘Jungle Cruise’, diretto da Jaume Collet-Serra. Nel film – ispirato all’omonima storica attrazione di Disneyland, in California – Dwayne Johnson veste i panni di un carismatico capitano di un battello fluviale, Emily Blunt, invece, di un’esploratrice alle prese con la ricerca. Il duo incontra innumerevoli pericoli e forze soprannaturali, nascosti nell’ingannevole bellezza della rigogliosa foresta pluviale. Ma quando vengono svelati i segreti dell’albero perduto, il destino dei protagonisti e quello dell’umanità sono appesi a un filo. ‘Jungle Cruise’ arriva il 28 luglio nelle sale italiane e dal 30 luglio in streaming su Disney+ con Accesso VIP.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»