Orlando: “Il reddito di cittadinanza? Utile in pandemia ma non aiuta a trovare lavoro”

andrea orlando
Lo dice il ministro del Lavoro Andrea Orlando intervenendo a Mezz'ora in più su Rai3.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il reddito di cittadinanza è stato uno strumento fondamentale durante la pandemia per aiutare milioni di persone che sarebbero sprofondate nella povertà ma non è uno strumento con cui si fanno politiche attive del lavoro. Raccontare che si sarebbero aiutate le persone a trovare lavoro tramite il reddito di cittadinanza è stato un errore”. Lo dice il ministro del Lavoro Andrea Orlando intervenendo a Mezz’ora in più su Rai3.

SITUAZIONE DEL LAVORO È GRAVE, ATTENZIONE SU COMMERCIO E TURISMO

“La situazione del lavoro è grave, alcuni settori come il commercio e il turismo sono stati fortemente colpiti e lì concentreremo la nostra attenzione”.

AIUTARE SPETTACOLO, PRESTO INIZIATIVA CON FRANCESCHINI

“Ci vuole una risposta per i lavoratori dello spettacolo, questo lo ha detto ieri anche Fedez. Con loro c’è già un’interlocuzione aperta. Con Franceschini siamo a lavoro, presto faremo un’iniziativa”.

DONNE, DIFFICOLTA’ LAVORO DURANTE E POST PANDEMIA

“Società italiana fortemente sbilanciata nel rapporto con le donne durante la pandemia? Assolutamente sì, ma anche dopo. Sono state le prime ad essere espulse dal mondo del lavoro perchè più spesso avevano contratti a tempo determinato e non sono state protette poi dal blocco dei licenziamenti”.

“Nel Recovery c’è una clausola che dà priorità all’assunzione di giovani e donne. Dobbiamo sostenere le donne che pionieristicamente accedono ad ambiti in cui sono minoranza. Abbiamo visto che le donne riescono ad arrivare più lontano degli uomini. Vengo dalla giustizia e nei concorsi in magistratura in larga maggioranza sono donne”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»