Azzolina: “A settembre lezioni metà a scuola e metà a casa”

Il ministro smentisce l'ipotesi del doppio turno per gli insegnanti: "Polemiche infondate"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Per la ripresa scolastica a settembre “una delle opzioni possibili è la didattica mista, con metà studenti in classe e metà collegati da casa“, alternati ogni tre giorni. Lo dice la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, intervistata da Maria Latella su SkyTg24.

“Non abbiamo mai parlato di doppi turni degli insegnanti, le polemiche sono tutte infondate”, sottolinea.

“Chi dice che a settembre si possano assumere docenti con un concorso per titoli sta mentendo spudoratamente. Se abbiamo impiegato 5 mesi dal decreto scuola per bandire concorsi che sono attesi da anni da precari e neolaureati, se noi cambiassimo le norme a settembre non assumeremmo nessuno“, ha poi precisato.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

2 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»