Monitor Italia, l’emergenza Coronavirus affossa Renzi. Anche la Lega perde consenso

La fiducia nel Governo aumenta: secondo il sondaggio Dire-Tecnè si è passati da un 26,4% di fiducia, registrata il 14 febbraio, ad un 31,3% del 30 aprile
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il coronavirus fa male a Renzi, mentre premia Forza Italia e Fdi. Osservando il gradimento ai partiti dall’inizio dell’emergenza si notano diversi scostamenti. Dal 14 febbraio al 30 aprile, Italia viva cala dal 4 al 3,6%. Forza Italia passa dal 7,3% all’8%: dopo un iniziale calo il partito di Berlusconi ha recuperato e aumentato il consenso rispetto alla fase pre emergenza. Fratelli d’Italia passa dal 12,2% al 14,4% con un iniziale aumento e poi una sostanziale tenuta nelle ultime settimane.

E’ quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate il 30 aprile.

BASSA LA FIDUCIA NEL GOVERNO

Resta bassa la fiducia nel governo Conte. Gli italiani che hanno fiducia nell’esecutivo sono il 31,3% (la settimana scorsa erano il 31,6%), non ha fiducia il 65% (una settimana fa era il 64,5%), non ha nessuna opinione il 3,7%.

FIDUCIA NEL GOVERNO A +5% DA INIZIO EMERGENZA

Dall’inizio dell’emergenza ad oggi la fiducia nel governo Conte è aumentata: si è passati da un 26,4% di fiducia, registrata il 14 febbraio, ad un 31,3% del 30 aprile.

I PARTITI

Dal 14 febbraio al 30 aprile la Lega ha perso il 3,4% dei consensi passando dal 30,6 al 27,2%.  Il Pd è partito a inizio emergenza con il 20,8% e oggi si attesta al 21 con delle punte attorno al 22% tra il 13 e il 27 marzo.

Andamento in crescita per i 5 stelle che il 14 febbraio potevano contare su un consenso pari al 13,5%, arrivando poi al 14,1 il 10 aprile per attestarsi oggi al 14,3%.

LA LEGA PERDE CONSENSO, IL M5S GUADAGNA

Perde ancora consenso la Lega e scende dello 0,7% rispetto alla settimana scorsa attestandosi ora al 27,2%. E’ quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate il 30 aprile.

M5s e Forza Italia salgono dello 0,3% arrivando, rispettivamente, al 14,3% e all’8 per cento. Stabili gli altri partiti: il Pd cede lo 0,1 ed è al 21%; Fdi guadagna lo 0,1 ed è al 14,4%. Cresce dello 0,2% di Italia viva, adesso al 3,6%. La Sinistra ottiene il 2,7% dei consensi (-0,1%); Azione l’1,9% (+0,1%); Verdi l’1,9 per cento (+0,1%); Eu 1,7% (+0,1).

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

2 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»