Spinta dal basso a Bologna dilaga la poesia per ragazzi

Letture al parco e per strada, ma anche nelle scuole: nella 'bassa' bolognese, da Castel Maggiore a Trebbo di Reno, al via lo "Junior poetry festival", che vede la poesia con gli occhi dei più giovani
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Incursioni a sorpresa nelle scuole, spettacoli e letture in teatri, strade, parchi e anche centri commerciali: nella “bassa bolognese” irrompe la prima edizione del festival di poesia per ragazzi, realizzata grazie al sostegno dei cittadini e una campagna di crowdfunding. Da oggi a domenica, a Castel Maggiore e nelle sue frazioni, Sabbiuno, Trebbo di Reno e Primo maggio, “Junior poetry festival” sarà “una quattro giorni che inonderà di poesia la ‘bassa bolognese'” organizzata dalla cooperativa culturale Giannino Stoppani (costola dell’omonima libreria per ragazzi), l’accademia Drosselmeir, la Scuola per librai e il Centro studi letteratura per ragazzi e la libreria Lèggere Leggére, con il sostegno del Comune di Castel Maggiore e dell’Unione Reno-Galliera.

Anche se il festival è stato quasi ‘improvvisato’, in breve tempo gli organizzatori hanno raccolto quasi 6.000 euro grazie ad una campagna di crowdfunding. “Per allenarci ad ascoltare la bellezza e a vederla anche dove sembra non esserci. Perché ci piace giocare con il ritmo, la musica, il suono delle parole. Perché anche da piccoli si è arrabbiati, felici, disperati, innamorati ed è bello trovare in quel che altri hanno scritto le parole per dirlo”, con queste parole, gli organizzatori hanno convinto gli oltre 132 sostenitori virtuali che hanno reso possibile la realizzazione del festival. Numerosi gli ospiti di rilevanza nazionale e non solo che hanno raccolto l’invito al Junior Poetry Festival: da Alessandro Riccioni e Bernard Friot, anche direttori artistici, fino a Roberto Piumini.


Sarà “una grande festa della poesia a portata di ‘piccole e grandi orecchie‘”, spiegano gli organizzatori. Per tutta la giornata, le ‘Brigate poetiche’, un gruppo di adulti appassionati di poesia, ‘invaderanno’ le scuola di Castel Maggiore, ma anche le piazze e le strade, coinvolgendo i cittadini in vere e proprie “incursioni di poesia”. Ma ancora, Junior Poetry Festival sarà racconti musicali, passeggiate poetiche (domenica alle 10.30 al parco fluviale del Reno), e ‘poetry jukebox‘, dove si potrà chiedere la lettura del proprio componimento preferito.

Una serie di eventi pensati come “un’opportunità per coinvolgere grandi e piccoli e stravolgere l’idea di poesia, per far avvicinare di più i giovanissimi ad un genere letterario che troppo spesso è ridotto ad esercizio mnemonico e privato della sua capacità di parlare a bambini e ragazzi di oggi”, scrivono gli organizzatori del festival al suo primo anno di realizzazione “ma di certo proiettato negli anni futuri”. I luoghi del festival saranno il teatro Biagi D’Antona, la libreria Lèggere Leggére, il mercato contadino di Castel Maggiore, il parco Iqbal Masih, il centro commerciale Le Piazze, il centro di lettura l’Isola del tesoro e il parco fluviale del Reno.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»