Pd, Franceschini provoca Renzi: “Voti fiducia a Martina, premessa per l’unità del partito”

"Sono certo che Renzi, che ha a cuore come tutti noi l’unità del Pd, sarà il primo a votare la fiducia al suo ex vicesegretario”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Si’, ho letto che Renzi spera nell’unità del partito domani in direzione. Anch’io, ovviamente. Di certo non ci divideremo sulla prospettiva di un rapporto coi 5 stelle che non è più sul tavolo dalla sua intervista di domenica sera e conseguenti reazioni di Di Maio. Ora il tema è un altro. Si tratta di restituire autorevolezza al partito nel percorso delle consultazioni“. Così Franceschini interpellato dai cronisti a Montecitorio sulle dichiarazioni di Matteo Renzi.

“Quindi- continua Franceschini- l’unità si può costruire facilmente, anche passando dalla chiarezza di un confronto politico, ma partendo da un voto esplicito di fiducia della Direzione al segretario reggente, atto minimo ma indispensabile per dargli la forza di gestire una fase così difficile, sino all’Assemblea o al Congresso, vedremo. E sono certo che Renzi, che ha a cuore come tutti noi l’unità del Pd, sarà il primo a votare la fiducia al suo ex vicesegretario”.

LEGGI ANCHE:

Pd, direzione sul filo. Documento dei renziani contro la conta

“La direzione di domani può essere il colpo mortale per il Pd”

Pd, sul sito ‘senzadime.it’ arrivano le “liste di proscrizione”: ira di Martina e Franceschini

Pd, Renzi butta all’aria la direzione: Martina si dimetterà?

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»