Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Salvini: “I saluti romani al Campo 10? Io cancellerei reato di opinione”/VIDEO

"Sono più pericolosi i teppisti di sinistra che ieri hanno preso a sassate le forze dell'ordine a Torino", dice il leader della Lega Nord
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
La manifestazione di sabato 29 aprile al Campo 10 a Milano

MILANO – “Io cancellerei i reati di opinione: è la storia che ha processato e condannato alcune idee. Non deve essere un giudice e spero che in tribunale a Milano e in Comune ci sia qualcuno che si occupi di ben’altro genere di reati“. A dirlo è il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, intervenuto a margine della seduta di Consiglio comunale milanese in merito all’adunata organizzata sabato scorso dalle organizzazioni di estrema destra (Casapound e Lealtà e azione) al Campo 10, nel cimitero di Musocco, con relativo saluto romano immortalato e finito su tutti i giornali. L’adunata commemorativa per i caduti repubblichini, organizzata inizialmente per il 25 aprile e poi vietata da Questura e Prefettura, era stata posticipata al 29, creando scalpore tra i consiglieri di maggioranza e innescando la dura condanna del sindaco di Milano Beppe Sala, accompagnato da alcune rappresentanze delle istituzioni nazionali, come il presidente della Camera Laura Boldrini.

“Mi appassiona di più il blitz anti spaccio in stazione centrale a Milano“, dice Salvini, reduce da piazza Duca d’Aosta (la piazza antistante la stazione ferroviaria milanese) dove oggi pomeriggio è scattato un blitz anti spaccio da parte delle forze dell’ordine. “Sono più pericolosi i teppisti di sinistra che ieri hanno preso a sassate le forze dell’ordine a Torino”, aggiunge il leader del Carroccio, “poi io non farei né i saluti fascisti, né il pugno chiuso comunista e mi auguro che ci siano giudici che hanno altro su cui indagare”. Insomma, la priorità per Salvini è che “venga perseguito il reato di spaccio oggi in stazione centrale” rispetto a “uno che va a rendere onore ai propri morti al cimitero facendo questo o quest’altro saluto”, conclude il segretario leghista.

di Nicola Mente, giornalista

(La foto della manifestazione al Campo 10 è tratta dal profilo Facebook di Lealtà e azione)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»