Vaccino, Ats Milano smentisce Ferragni: “Nessuno ha chiesto se fosse nonna Fedez”

L'influencer è intervenuta in mattinata specificando di essere stata contattata dopo le proteste di ieri del cantante, ma per l'Ats la signora Luciana non aveva compilato a dovere il modulo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Ats Milano riceve ogni giorno decine di segnalazioni in merito a cittadini over 80 che non sono stati ancora convocati per la vaccinazione anti covid. Alla luce di verifiche nella maggior parte di casi si tratta di disguidi dovuti ad errori nella compilazione della domanda. Tutte queste persone vengono contattate telefonicamente e convocate per la somministrazione. Nessuno dei nostri operatori ha chiesto alla signora se fosse ‘la nonna di Fedez’“. L’Ats Città Metropolitana di Milano smentisce Chiara Ferragni, la quale aveva affermato di essere stata contattata da un operatore addetto alla vaccinazione in merito alla dose da somministrare alla nonna del marito Fedez. L’influencer è intervenuta in mattinata specificando di essere stata contattata, dopo le proteste di ieri del cantante, che aveva lamentato appunto come la signora Luciana, sua nonna, non fosse stata ancora vaccinata, attaccando al contempo il sistema lombardo.

Ferragni nel suo post Instagram ha raccontato che l’operatore in questione, dopo aver verificato che la signora Luciana fosse la nonna del cantante, aveva poi provveduto a fissarle l’appuntamento ‘ad hoc’. Una versione smentita dall’Ats: “La somministrazione offerta oggi alla signora citata da Chiara Ferragni (che ha omesso il comune di residenza nella compilazione dell’adesione) è avvenuta anche per altri cittadini”.

Insomma, pare che la signora Luciana non avesse compilato a dovere il modulo. “Come annunciato si sta concludendo la fase della campagna dedicata alla categoria over 80- chiude la nota- quindi si stanno compiendo le ultime verifiche per recuperare tutti coloro che hanno aderito”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»