fbpx

Tg Pediatria, edizione del 2 aprile 2020

CORONAVIRUS. BONETTI-ZAMPA-VILLANI: “SÌ AD ATTIVITÀ ALL’ARIA APERTA”

“Abbiamo condiviso con il ministro della Salute l’opportunità di riservare particolare attenzione all’attività motoria in sicurezza dei bambini alla luce della proroga delle misure restrittive per contenere la diffusione del coronavirus in Italia”. A dirlo il ministro alla Famiglia, Elena Bonetti, la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, e Alberto Villani, presidente Sip. Villani ha presentato su Rai2 il decalogo inviato a Roberto Speranza sulla salute dei minori al tempo del Covid-19.

CORONAVIRUS, SIP: “CALENDARIO VACCINALE NON È SEGUITO OVUNQUE”

“In questo momento in cui tutti aspettiamo un vaccino contro il Coronavirus, si sta perdendo di vista l’importanza del mantenere una corretta copertura nei confronti delle altre forme virali, come la difterite, la polio, il tetano, la pertosse o il morbillo che sono molto più cattive del Covid-19. Non dimentichiamolo”. Lancia l’allarme Rino Agostiniani, vicepresidente Sip.

CORONAVIRUS, GLI STATI UNITI SI PREPARANO E CHIEDONO AIUTO ALL’ITALIA

Si e’ attivata una collaborazione Italia-Usa per condividere informazioni su come affrontare e gestire nel modo più efficiente possibile l’emergenza Coronavirus. Dagli Stati Uniti ci chiedono informazioni su come si debba parlare alla popolazione, quali siano i sintomi nei bambini, come riconoscerli e come preparare i medici ad affrontare l’emergenza nel Nord America”. Lo fa sapere Elena Bozzola, pediatra esperta in malattie infettive e segretario nazionale Sip, che ha avuto una lunga conference call con Jonathan Edelheit, ceo della Medical Tourism Association e capo del primo programma di formazione per preparare le organizzazioni Usa a fronteggiare il Covid-19.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

2 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»