Coronavirus, oltre 1800 i contagiati e 52 decessi. Borrelli: “Nessuna criticità per i posti in terapia intensiva”

Il 50% dei malati in isolamento, il 40% ricoverato con sintomi ed il 10% in terapia intensiva
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Siamo arrivati a 149 persone guarite, mentre abbiamo registrato altri 18 decessi, quindi il totale delle persone decedute sale a 52. Il totale dei contagiati e ancora malate in Italia è di 1835, in aumento di 258 da ieri sera”. Di questi malati “il 50% è in isolamento domiciliare con sintomi lievi o asintomatiche, il 40% è ricoverato con sintomi e il 10% si trova in terapia intensiva”. Così il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, durante il punto stampa quotidiano sulla diffusione del coronavirus in Italia.

“I contagiati- precisa Borrelli- sono 1.077 Lombardia, 324 in Emilia-Romagna e 271 in Veneto. Poi in numero minore nelle altre regioni. I tamponi eseguiti sono oltre 23.300. Al momento non ci sono criticità nei posti di terapia intensiva”.

Borrelli sottolinea poi “il riconoscimento fatto al nostro paese dal segretario di stato americano Mike Pompeo, che si è dichiarato grato al nostro paese e alla Corea del Sud per la trasparenza dei dati che abbiamo messo a disposizione”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»