Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Da Nord a Sud è allerta maltempo: in arrivo vento, pioggia e neve

Sul settore centrale dell’Appennino potranno verificarsi accumuli nevosi attorno ai 30 centimetri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Allerta meteo in Emilia-Romagna per neve (in appennino) e piogge. Per tutta la giornata di domani, sulla base delle previsione Arpae, la Protezione civile regionale segnala codice giallo per il maltempo. “Nella giornata di martedì 3 marzo- informa una nota- sono previste precipitazioni deboli o al più moderate, nevose sui rilievi oltre i 1.000-1.200 metri di quota, in spostamento durante la giornata da ovest verso est”. Sui rilievi si prevedono tra i 10 e 24 millimetri di pioggia nel settore occidentale e i 20-30 millimetri di quello centro-orientale. “Sul settore centrale dell’Appennino, a quote oltre i 1.000 metri, potranno pertanto verificarsi accumuli nevosi attorno ai 30 centimetri”.

NEL LAZIO TEMPORALI E VENTI DI BURRASCA

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso allerta Meteo Gialla che prevede sul Lazio dal mattino di lunedì 2 marzo, e per le successive 24-36 ore, venti da forti a burrasca, con raffiche fino a burrasca forte in prevalenza dai quadranti meridionali. Mareggiate lungo le coste esposte. Da oggi pomeriggio e per le successive 24 ore, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, specie zone interne e montuose. 

CAMPANIA, ALLERTA DALLE 18 DI OGGI ALLE 14 DI DOMANI

Allerta meteo di colore Giallo anche in Campania valevole a partire dalle 18 di oggi e fino alle 14 di domani sul tutto il territorio regionale. Si prevedono “precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, localmente intensi”. La perturbazione insisterà inizialmente sui settori centro settentrionali (zone 1: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, 2: Alto Volturno e Matese, 3: Penisola Sorrentino-Amalfitana,4: Alta Irpinia e Sannio) dove i fenomeni saranno in graduale attenuazione già nel corso della mattinata di domani. Sui settori meridionali della regione i fenomeni inizieranno dalla tarda serata odierna. L’allerta meteo è Gialla su tutto il territorio per rischio idrogeologico localizzato. Tra gli scenari previsti per l’effetto al suolo di piogge e temporali si segnalano: “ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti); possibili cadute massi in più punti del territorio; fenomeni franosi superficiali legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, in bacini di dimensioni limitate”. Il quadro meteo sarà associato anche da locali forti raffiche di vento su tutta la regione.

PIOGGE E MAREGGIATE, CODICE ARANCIONE IN VERSILIA

In Toscana dalle 14 di oggi alle 8 di domani mattina scatta il codice arancione della protezione civile nell’alta Versilia, Garfagnana e Lunigiana. Sul resto della Toscana, invece, la sala unica regionale emette un codice giallo fino alle 8 di domani per rischio idrogeologico e idraulico, per vento e, sulle coste, per mareggiate. Oggi sono attese precipitazioni diffuse con brevi temporali sul nord della regione a partire dal targo pomeriggio. È attesa neve prima sulle cime dell’Appennino e a quota più bassa fra stasera e domani mattina. Sempre per martedì sono previste piogge sparse più insistenti sulle zone appenniniche in mattinata con possibili brevi temporali sparsi e occasionali grandinate e colpi di vento. Raffiche di vento, invece, dovrebbero manifestarsi sui crinali appenninici, zone costiere, colline e versanti emiliano-romagnoli dell’Appennino.

STATO DI ATTENZIONE IN VENETO, E A VENEZIA ACQUA ALTA

Torna il maltempo anche in Veneto ed il centro decentrato della Protezione civile dichiara lo stato di attenzione per oggi e domani nei comprensori idrografici del Piave Pedemontano e dell’Alto Brenta Bacchiglione e Alpone. Nel dettaglio, le criticità potranno verificarsi a causa di precipitazioni estese e frequenti sulle zone centro settentrionali della Regione, con una fase più intensa tra il pomeriggio di oggi e le prime ore di martedì. Il limite delle precipitazioni nevose sulle Dolomiti si abbasserà fino a 600 metri con accumuli consistenti sopra i 1.200 metri. Nella serata di oggi sono previsti venti tesi da sud e da sud est sui rilievi, moderati da nord est sulla pianura interna, e tesi e a tratti forti da sud est su costa, pianura limitrofa e pianura sud orientale. Il centro maree di Venezia prevede poi un possibile picco di marea di 110 centimetri attorno alle 2 della notte tra lunedì e martedì.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»