Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comunali, #TuttaRoma sulla Roma-Lido: il tour del candidato sindaco Giachetti fa tappa nel X Municipio

"Sappiamo che in questo territorio ci sono tante cose complesse, alcune simmetriche a quelle che ho visto in altre parti di Roma, alcune particolari e molto sentite. Bisogna ripristinare la legalità, Sabella ed Esposito hanno cominciato a fare"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GIACHETTI_ROMA-LIDO

ROMA – È iniziato salendo sul treno delle 15 da Piramide, biglietto alla mano, il viaggio di Roberto Giachetti in direzione Ostia per la nuova tappa del suo tour elettorale #tuttaRoma, raggiunta a bordo di un affollatissimo vagone della Roma-Lido, tra le ormai ordinarie lamentele dei pendolari su ritardi, condizioni dei convogli e assenza di aria condizionata. La prima fermata a Casal Bernocchi, dove il candidato alle primarie del centrosinistra per il sindaco della Capitale ha approfittato per fare un punto sulla situazione della linea, accompagnato dal senatore dem Stefano Esposito, ex assessore ai Trasporti della Giunta Marino, e dal presidente del IX Municipio, Andrea Santoro.

Giachetti ha già più volte ribadito come la Roma-Lido debba a suo avviso “essere trasformata in metropolitana leggera”. Ma, ha spiegato oggi, “deve cambiare tutto, bisogna fare ordine sulle varie ipotesi che ci sono e scegliere quella più realistica. Una delle cose su cui è utile non improvvisare, è scontato che bisogna metterci mano in modo radicale. I problemi sono complessi e vanno affrontati e risolti molto rapidamente”. Il ministro Delrio ha detto che il Governo è pronto a fare la sua parte: “Noi siamo felici di questo- ha commentato Giachetti- Intanto sarebbe utile che si facesse un punto con il Governo e con la Regione e che si procedesse a passo di carica per chiudere questo capitolo trovando una soluzione”.

Il tour di Giachetti si è spostato poi per un sopralluogo a piazza Capelvenere per proseguire verso Ostia Antica, per un incontro con i cittadini. Alle 17.30 un momento di ritrovo con i ciclisti del X Municipio sul lungomare di Ostia, poi sarà la volta della Comunità di Sant’Egidio a via Baffigo. Infine a conclusione del tour ci sarà la consueta assemblea pubblica, stavolta presso l’hotel Aris Garden di via Aristofane, per il momento d’ascolto aperto a cittadini, associazioni e comitati di quartiere.

NEL MUNICIPIO X COMMISSARIAMENTO INELUDIBILE – “Sappiamo che in questo territorio ci sono tante cose complesse, alcune simmetriche a quelle che ho visto in altre parti di Roma, alcune particolari e molto sentite. Bisogna ripristinare la legalità, Sabella ed Esposito hanno cominciato a fare un lavoro dal quale bisogna assolutamente ripartire e completarlo. Ovviamente c’è il commissario di Ostia che sta facendo il suo lavoro e poi quando sarà finito dovremo andare avanti noi”.

“Non sottovalutiamo la differenza tra tutto il resto di Roma e Ostia. A Roma abbiamo avuto il fenomeno di Mafia Capitale, a Ostia abbiamo un problema che va oltre Mafia Capitale, che viene da prima ed è un problema di criminalità organizzata. È assolutamente ineludibile che ci sia il commissario, poi arriverà la politica che però deve essere un passo successivo. Ferite di questo tipo non si curano in cinque minuti, bisogna ricostruire un tessuto”.

“Il ‘lungomuro’ di Ostia va abbattuto. Ovviamente bisogna capire le procedure, da quello che mi stavano spiegando c’è un problema di revoca delle concessioni per quelli che hanno fato abusi che, mi pare di capire, non sono pochi. Sono cose che non si fanno in cinque minuti, bisogna farle bene perché poi se si fanno male rischiamo di restare con questo muro per altri vent’anni”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»