Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Elezioni, “Lei chi è?”. A Bologna piccolo disguido per Carla Cantone

BOLOGNA - Sono le 14.30, minuto più, minuto meno. All'Opificio Golinelli di Bologna la convention per la presentazione del programma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Sono le 14.30, minuto più, minuto meno. All’Opificio Golinelli di Bologna la convention per la presentazione del programma elettorale del Pd deve ancora iniziare e l’arrivo del segretario Matteo Renzi (atteso per le 16) è ancora di là da venire. Alcuni giornalisti sono già in fila per gli accrediti, candidati e maggiorenti del Pd arrivano alla spicciolata. Alla porta si presenta Carla Cantone, già numero uno dello Spi, il potente sindacato pensionati della Cgil, e oggi capolista al collegio 3 di Bologna nel listino plurinominale per la Camera. Una delle candidature volute da Roma e piazzate sul territorio emiliano.

Accade però che un solerte volontario, un anziano militante del Pd di Bologna deputato al controllo degli ingressi, non la riconosca e la fermi chiedendole nome e cognome. “Mi dispiace, lei non è accreditata“, le risponde, dopo aver verificato sull’elenco in suo possesso (quello dei giornalisti). Cantone rimane un po’ interdetta, ma per fortuna sua arriva un altro addetto alla sicurezza. “Ma guarda che questa è una candidata”. E così l’ex sindacalista dei pensionati viene fatta entrare, con tante scuse.

Pochi secondi, e si presentano alla porta altri due candidati del Pd di Bologna: Andrea De Maria e Luca Rizzo Nervo. E per loro sono subito abbracci e pacche sulle spalle. Più tardi, nel corso della convention, Cantone prenderà la parola per ringraziare Renzi di averla messa ai nastri di partenza sotto le Due torri. “Sono felice di essere candidata qui. Questa città mi ha adottata e girerò tutto il collegio”, promette l’ex numero uno dello Spi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»