Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Calcio, ai Mondiali in Qatar del 2022 “gesti di affetto tra gay non consentiti”

"Il Qatar e i Paesi limitrofi sono molto conservatori e chiediamo ai tifosi rispetto. Siamo sicuri che lo faranno", dice il presidente del comitato organizzatore dei Mondiali in Qatar
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Asser Al-Khater, il presidente del comitato organizzatore dei Mondiali in Qatar, ha detto che nell’emirato il mostrare “l’omosessualità non è consentito”, ma che i calciatori Lgbtiq+ avranno il diritto di giocare regolarmente. Resta però, ha sottolineato in un’intervista alla Cnn, la regola: “Le manifestazioni pubbliche di affetto tra gay sono disapprovate e questo vale per tutti”.

Il Qatar e i Paesi limitrofi sono molto conservatori– ha spiegato- e chiediamo ai tifosi rispetto. Siamo sicuri che lo faranno, così come noi rispettiamo le diverse culture, speriamo che lo sia anche la nostra”.

Al-Khater ha voluto sottolineare che tutti coloro che parteciperanno alla Coppa del Mondo saranno al sicuro indipendentemente dal loro orientamento sessuale. “Verranno in Qatar e potranno fare ciò che farebbe qualsiasi altro essere umano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»