hamburger menu

Sicurezza sul web: “Non date subito confidenza e, se qualcosa va storto, chiedete aiuto”

I consigli dell'avvocato Guido Scorza per la campagna del Corecom in collaborazione con la Dire. "L'invito è a conoscere prima di condividere troppo con chi sta dall'altra parte dello schermo"

Pubblicato:01-12-2021 11:58
Ultimo aggiornamento:01-12-2021 12:00
Canale: Giovani
Autore:
ragazza pixabay
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Non accettate caramelle dagli sconosciuti: vale anche per il web. La socialità online è preziosa, ma è davvero difficile sapere chi sta dall’altra parte dello schermo“. Lo ricorda l’avvocato Guido Scorza, componente del Garante della Privacy, in una video-pillola informativa per sensibilizzare sui pericoli del web nell’ambito della campagna del Corecom Lazio – che affronta le tematiche della Dipendenza, dell’Odio in Rete, del Cyberbullismo, del Sexting e dell’Adescamento online –, realizzata in collaborazione con l’agenzia di stampa Dire.

“Non esistono soluzioni magiche per risolvere il problema e i rischi quando si dà troppa confidenza a uno sconosciuto sono grandi, enormi, soprattutto per i più piccoli- spiega Scorza-. L’invito è alla cautela, alla diffidenza, quella sana, quella costruttiva, conoscere prima di condividere troppo con chi sta dall’altra parte dello schermo. Qualora qualcosa andasse storto- sbagliamo tutti, l’eccesso di fiducia capita a tutti – è importante non sentirsi soli: la cosa più importante è chiedere aiuto, a casa, a scuola, alle autorità di protezione, che ci sono soprattutto per aiutare i più piccoli ad uscire da situazioni difficili“.

Nei prossimi giorni verranno pubblicati altri video della campagna di informazione già avviata dal Corecom in occasione della “Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza”, con la partecipazione del Presidente del Consiglio Regionale Marco Vincenzi, della Presidente del Comitato Maria Cristina Cafini e della Consigliera Iside Castagnola.

“L’obiettivo della campagna ­- dichiara la Presidente Cafini – è di sensibilizzare i più giovani ad un uso corretto e consapevole dei social network e della rete Internet attraverso messaggi smart, divulgati nei canali di comunicazione che fanno parte della loro Digital Life, parlando il loro linguaggio e coinvolgendo anche personaggi che influenzano e ispirano i loro comportamenti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2021-12-01T12:00:06+01:00