Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Iran, Mongelli (Fidu): “Djalali trasferito, l’esecuzione è imminente”

Il medico iraniano-svedese Ahmadreza Djalali ha studiato e vissuto in Italia, a Novara
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Le autorita’ iraniane stanno trasferendo Ahmadreza Djalali nella prigione di Karaj per eseguire la condanna a morte”. Lo riferisce all’agenzia Dire Eleonora Mongelli, vicepresidente della Federazione italiana diritti umani (Fidu), in merito al caso del cittadino iraniano-svedese condannato a morte in Iran nel 2017 con l’accusa di “spionaggio”.

L’esecuzione del ricercatore esperto in medicina delle emergenze sarebbe secondo le informazioni ottenute da Mongelli “imminente”.

Djalali ha studiato e vissuto in Italia, a Novara, specializzandosi al Crimedim, il Centro di ricerca in medicina dei disastri presso l’Universita’ del Piemonte orientale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»