Allerta neve in Emilia-Romagna: nella notte primi fiocchi anche in pianura

In arrivo un'ondata di maltempo su tutta la regione: previste piogge e forti venti già dalle 12 di oggi, e nella notte le prime nevicate
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Scatta l’allerta neve in Emilia-Romagna. La protezione civile regionale ha diffuso, sulla base delle previsioni Arpae per le prossime ore, un’allerta meteo valida dalle 12 di oggi a tutta la giornata di domani; arancione in tutto l’Appennino occidentale e centrale, gialla invece nella pianura occidentale e sull’Appennino romagnolo; allerta gialla anche per criticità costiera e stato del mare per i fenomeni di maltempo attesi sulla costa adriatica.

Le precipitazioni sono attese a partire dal pomeriggio: “Inizialmente interesseranno l’Appennino centro-occidentale, poi si estenderanno, dalla serata-nottata, all’intera regione. Proseguiranno poi, con diverse intensità, per l’intera giornata di mercoledì 2 dicembre”. Le precipitazioni, si legge nel testo, “saranno a carattere nevoso sui rilievi con quota neve attorno a 500 metri in progressiva discesa fino alla pianura in nottata”. In pianura, “inizialmente saranno sotto forma di pioggia per poi trasformarsi in neve in nottata”. Domani inoltre “si prevedono venti forti di intensità oraria pari a Beaufort 8 (fra 62 chilometri orari e 74 chilometri orari)” sulla costa adriatica e sull’Appennino occidentale “con temporanei rinforzi o raffiche”. Il mare sarà molto mosso o agitato “con altezza d’onda fra 2,5 e 3,2 metri con direzione d’onda proveniente da est”.

LEGGI ANCHE: Nel weekend arrivano freddo e maltempo. E pure la neve

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»