Conto alla rovescia per l’estinzione sulla facciata della Regione Emilia-Romagna

La presidente Emma Petitti ha accolto la richiesta del M5s e farà installare il 'Climate clock' per sensibilizzare sulla tutela dell'ambiente
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – L’Emilia-Romagna installerà il ‘countdown all’estinzione’ sulla facciata della sede della Regione a Bologna. L’idea lanciata dai 5 stelle nelle settimane scorse è stata infatti recepita dalla presidente dell’Assemblea legislativa, Emma Petitti. “Bene che la presidente abbia accolto la nostra proposta di installare un ‘climate clock’ nella sede dell’Assemblea legislativa- commenta Silvia Piccinini, consigliera regionale M5s- adesso ci aspettiamo che la sua realizzazione sia caratterizzata dalla più ampia partecipazione possibile, magari con l’avvio di un concorso di idee che coinvolga le scuole dell’Emilia-Romagna. Sarebbe un modo per dare ancora più importanza al messaggio di salvaguardia e tutela del nostro ambiente”.

I VERDI PLAUDONO LA SCELTA DI EMMA PETITTI

Anche i Verdi plaudono alla decisione di Emma Petitti di installare in Regione un ‘climate clock’. “Sono soddisfatta che sia stata approvata la proposta- commenta la consigliera regionale Silvia Zamboni- sarà il richiamo visibile alla necessità di avviare l’imprescindibile svolta verde nelle politiche regionali”. La proposta porta la firma della stessa Zamboni, insieme alla 5 stelle Silvia Piccini. “Ora l’impegno delle Istituzioni dovrà essere quello di evitare che quell’orologio rimanga un simbolo isolato- afferma la consigliera dei Verdi- raccogliendo l’appello dei giovani dei Fridays for future, dobbiamo coinvolgere imprese e cittadini, sensibilizzandoli sul tema del riscaldamento globale e sull’importanza di avere comportamenti e fare scelte responsabili nei propri ambiti”.

Secondo Zamboni, “i fondi del ‘Next generation Eu’ e del ‘Green deal’ sono un’occasione imperdibile per finanziare la svolta verde a 360 gradi, creando occupazione pulita e un ambiente in cui si vive meglio. Non c’è più tempo da perdere per dare concretezza alla svolta verde: non c’è un Pianeta B, questa Terra è l’unica che abbiamo. L’orologio sul clima con le lancette rosse e verdi sarà un monito per gli amministratori e un incoraggiamento ad adottare politiche rispettose degli equilibri del pianeta”, conclude l’esponente dei Verdi.

UN MONITO PER IL FUTURO

Un ‘climate clock’ è formato da due colori: il rosso indica il tempo che resta per invertire la rotta e salvare la Terra dal disastro climatico e ambientale; il verde invece indica la percentuale di energia mondiale fornita al momento da fonti rinnovabili. L’orologio è frutto della collaborazione fra artisti e scienziati e negli ultimi mesi è comparso a New York, Berlino e Oslo. Secondo i 5 stelle, installare in Regione un orologio di questo tipo, rappresenta un “segnale importante per dare il via a una campagna di sensibilizzazione sul futuro del nostro pianeta messo a rischio dall’emergenza climatica e dal surriscaldamento globale- insiste Piccinini- e lo è ancora di più qui in Emilia-Romagna, dove respiriamo l’aria più inquinata d’Europa, come testimoniano i dati di questi giorni sullo smog”.

LEGGI ANCHE: Clima, nessun abbassamento dei livelli di CO2: resta il record nonostante il Covid

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»