Ilva, Landini: “La manifestazione di oggi è un errore non utile a raggiungere un obiettivo”

"Oggi non e' il momento di andare in Tribunale, e' il momento di fare la trattativa", dice l'ex numero uno della Fiom
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
M. Landini

ROMA – “Un errore non utile a raggiungere un obiettivo”: questa l’opinione di Maurizio Landini, Segretario Confederale CGIL, sulla manifestazione che oggi portera’ i lavoratori dell’Ilva davanti al Palazzo della Regione Puglia. “Dal punto di vista sindacale – prosegue poi l’ex numero uno della Fiom ai microfoni di ‘6 su Radio 1’- credo sia oggi inopportuno fare questa manifestazione. Oggi non e’ il momento di andare in Tribunale, e’ il momento di fare la trattativa, chiediamo al Ministro dell’Industria che non sospenda le trattative. È il momento della responsabilita’. E’ in gioco la presenza nel settore siderurgico nel nostro Paese e c’e’ la possibilita’, dopo tanti anni, di fare investimenti per produrre acciaio senza inquinare e senza uccidere nessuno, ne’ dentro, ne’ fuori dalla fabbrica. Noi chiediamo alla Regione Puglia e anche al Comune di ritirare il ricorso al Tar perche’ la consideriamo una scelta sbagliata“.

LEGGI ANCHE: Ilva, tra Emiliano e Calenda è scontro totale: ecco perchè

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»