Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Arriva il fondo a interessi zero per gli under 40

FIRENZE - È partito il 16 novembre scorso il fondo per la concessione di contributi in conto interesse
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – È partito il 16 novembre scorso il fondo per la concessione di contributi in conto interesse a tasso zero, riservato a giovani professionisti under 40, praticanti e tirocinanti under 30. L’intervento rientra nel pacchetto complessivo delle misure di sostegno del progetto Giovanisì e ha l’obiettivo di promuovere la competitività e la produttività regionale attraverso lo sviluppo delle attività professionali.

soldiLa nuova agevolazione finanziaria del contributo in conto interessi a tasso zero, che si affianca a quella della garanzia fino all’80% degli importi finanziabili, riguarda prestiti i cui importi variano da 4.500 fino a 13.500 euro per favorire l’impianto di nuovi studi, la sicurezza nei locali, l’acquisizione di strumenti informatici e tecnologie per l’attività professionale. Inoltre, a valere sui prestiti fino a 100.000 euro, riservati ad Ordini, Collegi ed Associazioni professionali riconosciute, per la progettualità innovativa anche legata ai progetti europei, sono concesse garanzie fino al 60 % degli importi finanziabili. Le domande possono essere presentate tramite il soggetto gestore Toscanamuove fino al 31 dicembre in via cartacea e, da gennaio 2016, on line.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»