Dalle uova al latte, dal pesce alla carne: ecco i consigli per mangiare sano

'Ecco perché mangi sicuro', gli opuscoli del Ministero tornano con una nuova veste grafica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Come riconoscere un uovo fresco da uno che sarebbe meglio gettare nel cestino. Suggerimenti per evitare di comprare al mercato un pesce andato a male, riconoscendone i difetti di odore e aspetto. Consigli per capire il tipo di latte che si acquista al supermercato o l’origine della carne appena portata a casa dal macellaio. Questo l’obiettivo degli opuscoli ‘Ecco perché mangi sicuro’, nati dalla collaborazione tra il ministero della Salute e l’Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna, giunti alla seconda edizione, una delle ‘eredità’ dell’Expo di Milano.

frigorifero_cibo

Gli opuscoli sono stati appena ripubblicati dal ministero con una nuova veste grafica. Le indicazioni contenute intendono fornire al consumatore uno strumento di semplice lettura ma corretto sul piano scientifico, anche grazie ai disegni realizzati per i bambini. Nello specifico gli opuscoli sono cinque: ‘Ecco perché mangi uova sicure’, ‘Ecco perché mangi pesce sicuro’, ‘Ecco perché mangi carne sicura’, ‘Ecco perché mangi latte sicuro’ ed ‘Ecco perché mangi miele sicuro’. “Il nostro obiettivo- ha spiegato il direttore generale dell’Izs della Lombardia e dell’Emilia Romagna, Stefano Cinotti, ideatore e curatore degli opuscoli- era dare contezza ai consumatori delle norme alla base della sicurezza alimentare e dare loro anche alcune indicazioni utili per il miglior utilizzo dei cibi e degli alimenti”.

“Abbiamo pensato ad opuscoli che potessero essere a portata di mano in cucina dove ci sono anche i bambini, e per favorire la loro lettura li abbiamo realizzati con l’aiuto di un disegnatore- ha spiegato ancora Cinotti all’agenzia Dire- Fino ad oggi ne abbiamo distribuite 30.000 copie, nelle scuole e in tutti i luoghi dove abbiamo tenuto convegni, a una platea che va dal bambino all’adulto. Sicuramente arriveremo a 60.000, ma gli opuscoli sono anche disponibili sul sito del ministero”. Tanti i suggerimenti contenuti al loro interno. Si parte da come leggere i codici stampati sulle uova, per capire la differenza tra fresche e freschissime, o se le uova sono biologiche, prodotte da galline libere o in batteria. Si prosegue con la spiegazione delle etichettature di latte e carne, utili per capirne la rintracciabilità. Ma gli opuscoli spiegano anche perché possiamo stare tranquilli delle cose che mangiamo grazie a tutto ciò che avviene prima dell’arrivo dei prodotti sugli scaffali del supermercato: dai controlli igienico-sanitari ai metodi di produzione, conservazione e refrigerazione. Per il resto non resta che sfogliare e leggere.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»