Si chiama Erdogan ma è una scrittrice. Ed è perseguitata: Saviano sta con Asli

La storia di Asli Erdogan, scrittrice turca in esilio in Germania perché perseguitata per le sue posizioni contrarie al governo del suo omonimo presidente
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “‘Amante dei terroristi’, ‘traditrice’, ‘poveraccia’, ‘puttana’, ‘toglietele la cittadinanza turca!’. Sono solo alcuni degli insulti che la scrittrice turca Asli Erdogan ha ricevuto negli ultimi giorni da politici e gente comune sui social network e sui giornali. Asli è in esilio in Germania perché perseguitata per le sue posizioni contrarie al governo del suo (omonimo) presidente. Nel 2016, dopo il fallito colpo di Stato in Turchia, era stata messa in prigione per quattro mesi con l’accusa di propaganda terroristica, perché il giornale con cui collaborava, Özgür Gündem, era filocurdo”. Lo scrive su facebook Roberto Saviano.

 

“Sul web- aggiunge- lei e la sua famiglia vengono continuamente minacciate, qualsiasi sua dichiarazione diviene pretesto per attaccarla e diffondere falsità sul suo conto. In Turchia Asli Erdogan deve affrontare un processo perché accusata di ‘aver agito per distruggere l’unità dello Stato’, l’accusa che Erdogan riserva a tutti coloro che osano criticare pubblicamente il suo operato. Rischia l’ergastolo”.

“Asli merita il nostro supporto- dice ancora Saviano-. Faccio mio il suo appello e vi invito a condividerlo: ‘Chiedo il vostro aiuto e la vostra solidarietà non solo per proteggermi, ma anche per far conoscere al pubblico di tutto il mondo gli atti vergognosi compiuti dallo Stato, dalla stampa e dalla società turchi'”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»