Coronavirus, l’Agenzia Europea del Farmaco avvia la valutazione sul vaccino di Oxford

vaccino astrazeneca
"Ci stiamo muovendo rapidamente ma senza prendere scorciatoie" dice Lorenzo Wittum, presidente e Amministratore Delegato di AstraZeneca Italia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Accogliamo con favore l’annuncio da parte dell’Agenzia europea dei medicinali dell’inizio della ‘rolling review’ del candidato vaccino COVID-19, AZD1222, di AstraZeneca e dell’Università di Oxford. AstraZeneca si impegna a fornire all’EMA l’accesso ai dati sul candidato vaccino non appena disponibili per far sì che il processo di revisione dell’Agenzia possa essere quanto più possibile tempestivo”. Così Lorenzo Wittum, presidente e Amministratore Delegato di AstraZeneca Italia, commenta l’annuncio dell’Agenzia europea dei medicinali (EMA).

“Questo processo è iniziato oggi con la valutazione dei dati pre-clinici esistenti provenienti dagli studi condotti dall’Università di Oxford e proseguirà con la revisione dei dati provenienti dagli studi pre-clinici e dalle sperimentazioni cliniche in corso non appena saranno disponibili, così come i dati relativi al controllo di qualità del vaccino. Ci stiamo muovendo rapidamente ma senza prendere scorciatoie, collaborando con le autorità regolatorie assicurando i loro standard di efficacia, sicurezza e qualità così come per l’approvazione di ogni nuovo medicinale, incluso il potenziale vaccino COVID-19″, conclude Wittum.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»