Duplice omicidio a Lecce, convalidato il fermo di Antonio De Marco. Il legale: “Racconto sofferto dei fatti”

Lo studente, reo confesso, è accusato di duplice omicidio con le aggravanti della premeditazione, della crudeltà e di porto abusivo di armi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BARI – “È ancora molto provato. Ha risposto a tutte le domande che gli sono state poste e ha reso un racconto sofferto dei fatti“. È quanto dichiara alla Dire Andrea Starace, legale difensore di Antonio De Marco, il 21enne studente di Scienze infermieristiche, reo confesso del duplice omicidio di Daniele De Santis ed Eleonora Manta, assassinati a Lecce lo scorso 21 settembre.

Oggi il gip del tribunale salentino, Michele Toriello ha convalidato il fermo ed emesso una ordinanza custodiale in carcere. Lo studente e’ accusato di duplice omicidio con le aggravanti della premeditazione, della crudelta’ e di porto abusivo di armi. L’interrogatorio di garanzia che si e’ svolto questa mattina e’ durato tre ore e mezza. Starace che affianchera’ Giovanni Bellisario, avvocato scelto dalla famiglia del 21enne, e’ stato nominato difensore di fiducia dallo stesso De Marco. Al momento non e’ stata formulata alcuna richiesta su una perizia psichiatrica che e’ in fase di valutazione.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

1 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»