fbpx

Tg Lazio, edizione del 1 ottobre 2019

RIFIUTI, SI DIMETTE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AMA

Dopo un centinaio di giorni dal suo insediamento, si e’ dimesso il Consiglio di amministrazione di Ama, composto dalla presidente Luisa Melara, dall’ad Paolo Longoni e dal consigliere Massimo Ranieri. Alla base della decisione lo scontro col Comune di Roma, socio unico della municipalizzata, sul progetto di bilancio 2017.
Finisce cosi’ l’avventura del sesto gruppo di amministratori di Ama in poco piu’ di tre anni, dopo gli amministratori unici Daniele Fortini, Alessandro Solidoro, Antonella Giglio, Massimo Bagatti e il cda guidato da Lorenzo Bagnacani.

INCIDENTE IN STABILIMENTO FCA CASSINO, MORTO OPERAIO 40ENNE

Un operaio 40enne dello stabilimento Fca di Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone, e’ morto questa notte in un incidente avvenuto nel reparto presse a freddo. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo sarebbe rimasto schiacciato da un macchinario. Sull’incidente la Procura di Cassino indaga per omicidio colposo. Le segreterie territoriali di Fiom-Cgil, Fim-Cisl, Uilm-Uil, Fismic e Uglm con le Rsa dello stabilimento hanno dichiarato sciopero di 8 ore su tutti e tre i turni.

IMPRESE, DAL 18 AL 20 OTTOBRE TORNA LA MAKER FAIRE ROMA

Dal 18 al 20 ottobre, nella Capitale, torna Maker faire Rome, l’evento piu’ importante a livello europeo dedicato all’innovazione tecnologica. Organizzato dalla Camera di commercio, la manifestazione invadera’ sette padiglioni della Fiera di Roma con oltre 100mila metri quadrati di area espositiva, dove troveranno spazio oltre mille progetti provenienti da piu’ di 40 Paesi. “Tre giorni concentrati di futuro. Futuro per le imprese, le famiglie, le scuole. Questo e’ Maker faire” ha sottolineato il presidente della Camera di commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti, durante la presentazione.

ROMA, RUBAVANO IN AUTO PARCHEGGIATE: ARRESTATE 21 PERSONE

E’ di 21 arresti, di cui 9 in flagranza di reato, il bilancio di un’operazione dei Carabinieri, che hanno sgominato una banda dedita al furto all’interno di autovetture prese a noleggio dai turisti. Il modus operandi della banda, nomadi residenti nel campo di via della Monachina, era particolarmente rapido: aprivano lo sportello dell’auto in sosta rompendo uno dei deflettori e in pochi secondi portavano via tutti i bagagli presenti, caricandoli sulla propria autovettura pronta per la fuga. La banda era responsabile di aver commesso 13 furti in poco piu’ di un mese.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

1 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»