Muore un operaio quarantenne nello stabilimento Fca di Cassino

È stato schiacciato da un macchinario. Fim, Fiom e Uilm di Cassino hanno dichiarato uno sciopero di 8 ore su tutti e tre i turni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un operaio 40enne dello stabilimento Fca di Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone, è morto questa notte in un incidente avvenuto nel reparto presse a freddo. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo sarebbe rimasto schiacciato da un macchinario. Sulla vicenda indagano i Carabinieri della Compagnia di Cassino insieme al magistrato della Procura, Valentina Maisto.

SINDACATI IN SCIOPERO, FIOM: “BASTA MORTI”

“Infortunio mortale alle presse dello stabilimento Fca di Cassino. Un lavoratore di quarant’anni è rimasto schiacciato da una pressa a freddo che si era bloccata. Fim, Fiom e Uilm di Cassino hanno dichiarato uno sciopero di 8 ore su tutti e tre i turni”. Lo si legge in una nota, La Fiom nazionale “si unisce al cordoglio ed esprime piena solidarietà alla famiglia”.

“Purtroppo- dichiarano in una nota congiunta Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil e Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive- continua la scia di incidenti mortali, determinati spesso dalle condizioni di lavoro. È ora di finirla. Serve un confronto sugli investimenti, sulla formazione e sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. È necessaria un’iniziativa del Governo per aumentare la prevenzione e i controlli con i servizi ispettivi, ormai sempre più in carenza anche di personale”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

1 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»