Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Terrorismo, torna la paura: attentati a Marsiglia e in Canada

ROMA - Torna la paura per gli attentati. Oggi, infatti, due diversi attacchi hanno colpito sia la città
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Torna la paura per gli attentati. Oggi, infatti, due diversi attacchi hanno colpito sia la città di Edmonton in Canada che Marsiglia, in Francia.


ATTACCO A MARSIGLIA: UCCISE DUE DONNE, MORTO ATTENTATORE

Due donne sono rimaste uccise in un attacco terroristico oggi a Marsiglia.

Stando a quanto diffuso dalle forze di sicurezza francesi, un uomo di origine nordafricana di età tra i 25 e i 30 anni ha compiuto un attacco davanti alla stazione di Saint Charles, sgozzando una donna e pugnalandone a morte un’altra, prima di essere abbattuto da due militari che presidiavano la stazione. Secondo alcuni testimoni, l’attentatore avrebbe urlato “Allah Akbar” prima di essere ucciso.

Attualmente, la zona è transennata e la polizia sta indagando sulla presenza di eventuali complici. La procura ha già aperto un’inchiesta per terrorismo mentre il ministro dell’Interno ha annullato tutti gli appuntamenti in agenda e si sta ora dirigendo verso il luogo dell’attacco.

Già a fine agosto la città di Marsiglia era stata colpita da un attentato, quando un uomo si era lanciato con la sua auto contro una fermata del bus, uccidendo una donna e ferendone gravemente un’altra.


ATTACCO IN CANADA: SEI FERITI, ARRESTATO ATTENTATORE

Paura nella notte ad Edmonton, in Canada, dove un uomo ha forzato un posto di blocco della polizia prima di guidare il suo furgone contro dei passanti nei pressi dello stadio di football della città. I feriti dell’attacco sarebbero 6, anche se non sono state diffuse notizie sulle loro condizioni di salute. Nel furgone è stata ritrovata una bandiera dell’Isis.

Stando a quanto ricostruito dalla polizia locale, l’attentatore ha guidato il furgone a noleggio contro un posto di blocco, sbalzando via un agente di polizia. Prima di proseguire la sua fuga, l’uomo è sceso dalla vettura per accoltellare l’agente.

Inseguito da diverse volanti della polizia, l’attentatore si è diretto verso lo stadio del football della città dove ha investito 5 persone prima di essere arrestato.

L’uomo è attualmente in custodia della polizia ed è considerato l’unico responsabile dell’attacco.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»