“Quello che sta accadendo in Catalogna non accadra’ in Veneto e Lombardia”

ROMA - "Quello che sta accadendo in Catalogna non
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Quello che sta accadendo in Catalogna non accadra’ in Veneto e Lombardia. Noi siamo nell’alveo della legalita’ e facciamo un referendum che e’ stato concesso da una sentenza della corte costituzionale.”. Lo dice Luca Zaia, presidente regione Veneto, a ‘In mezz’ora’ su Raitre.

Il governatore commenta le tensioni catalane in vista del referendum sull’autonomia che Veneto e Lombardia terranno il prossimo 22 ottobre. “Sono immagini che non avremmo mai voluto vedere. Si sapeva che la situazione poteva precipitare e precipita nella maniera peggiore. Qualcuno, giustamente, dice che torna il franchismo, tornano i manganelli e con i manganelli non si governa la democrazia. Una bruttissima pagina per la Spagna”.

“Sono assolutamente pronto” ad andare in galera per difendere diritto di svolgere il referendum per il Veneto, aggiunge Zaia, che sottolinea l’assenza “dell’Europa. Le istituzioni europee e internazionali non dicono nulla”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»