La ‘scuola sicura’ ha la sua giornata nazionale: sarà il 22 novembre

La data è stata scelta per ricordare l'anniversario del crollo avvenuto nel 2008 al liceo "Darwin" di Rivoli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  Si terra’ il 22 novembre di ogni anno la Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, istituita dalla legge ‘Buona Scuola’. La data e’ stata definitivamente concordata oggi durante la riunione dell’Osservatorio per l’edilizia scolastica del Miur, presieduto dal Sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone. All’incontro hanno potuto partecipare per la prima volta anche le organizzazioni civiche rappresentate questa mattina da Cittadinanzattiva e Legambiente.

La Giornata nazionale ricorrera’ nella data dell’anniversario del crollo avvenuto nel 2008 al liceo “Darwin” di Rivoli. Sara’ un’occasione di sensibilizzazione negli istituti di tutto il Paese sul tema della sicurezza. Gli studenti saranno coinvolti in progetti e concorsi di idee. Nella riunione odierna dell’Osservatorio e’ stata anche annunciata l’imminente pubblicazione, sul sito del Miur, del bando da 40 milioni di euro per le indagini diagnostiche sui solai di almeno 7.000 scuole. Gli Enti locali potranno candidarsi per attivare le indagini attraverso una piattaforma web che sara’ messa disposizione nei prossimi giorni insieme al bando.

Inoltre, accogliendo una richiesta dell’Associazione nazionale comuni italiani, e’ stata decisa la proroga al 31 dicembre 2015 dei termini per l’aggiudicazione provvisoria degli interventi finanziati attraverso lo strumento dei mutui Bei. Tra gli argomenti esaminati anche i tempi e le modalita’ di aggiornamento dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica, pubblicata sul sito del Miur nei mesi scorsi dopo venti anni di attesa.

“Uno strumento fondamentale di trasparenza – ha ricordato il Sottosegretario Faraone – che perfezioneremo grazie alla collaborazione con le scuole, gli enti locali e da oggi grazie anche al contributo delle associazioni che in passato si sono occupate autonomamente di questo monitoraggio. La partecipazione delle associazioni non si esaurira’ nelle riunioni che di volta in volta vengono convocate. Vogliamo creare una sinergia costante con chi ha a cuore la sicurezza degli edifici che i ragazzi frequentano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»