‘Da Verona accendiamo la musica’, la settimana dedicata al settore in scena dal 2 al 6 settembre

Teatro principale degli eventi l'Arena di Verona, che ospitera' i Seat Music Awards (il 2, il 5 e il 6 settembre) e Heroes (6 settembre), il primo concerto italiano in live streaming. A chiudere questo 'triplete' la 'Partita del Cuore'.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Tre eventi, 126 artisti, 1415 lavoratori impiegati, 12 ore di diretta televisiva e 5 ore di streaming online. Sono questi i numeri di ‘Da Verona accendiamo la musica’, la settimana dedicata al settore, che andra’ in scena dal 2 al 6 settembre proprio nella citta’ veneta. Teatro principale degli eventi l’Arena di Verona, che ospitera’ i Seat Music Awards (il 2, il 5 e il 6 settembre) e Heroes (6 settembre), il primo concerto italiano in live streaming. A chiudere questo ‘triplete’ la ‘Partita del Cuore’, il cui fischio di inizio e’ previsto per giovedi’ 3 settembre. I nomi piu’ celebri della musica italiana scendono, cosi’, in campo per dimostrare solidarieta’ a coloro che, in questi mesi, sono spesso stati definiti gli ‘invisibili’ del Paese. Musicisti, collaboratori, tecnici specializzati, facchini, hostess, persone della sicurezza e tutte le professionalita’ coinvolte in uno show dal vivo. Proprio a loro saranno dedicati i ‘Seat Music Awards’, per la prima volta in scena senza premiazioni. Oltre cinquanta gli artisti coinvolti, ognuno dei quali dedichera’ il suo award simbolico ai colleghi. Da Mahmood ad Alessandra Amoroso. Da Tommaso Paradiso a Emma. Da Tiziano Ferro ad Achille Lauro. E ancora Irama, Gianni Morandi, Eros Ramazzotti, Ermal Meta, Mika e Michele Bravi e Diodato. Sono questi solo alcuni dei nomi che si divideranno il palco – quest’anno centrale – dell’Arena di Verona nei due appuntamenti, in diretta su Rai 1, condotti in prima serata da Carlo Conti e Vanessa Incontrada.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

1 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»