Salvini posta video di Fusani, la cronista viene insultata e minacciata

La 'colpa' della cronista, che da anni segue il dossier immigrazione, e' di aver detto, ospite di Stasera Italia su Rete 4, che "non c'e' nessuna emergenza" nella gestione dei migranti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Matteo Salvini posta sul suo profilo twitter un intervento della giornalista Claudia Fusani e i follower si scatenano con insulti, offese, minacce.

La ‘colpa’ della cronista, che da anni segue il dossier immigrazione, e’ di aver detto, ospite di Stasera Italia su Rete 4, che “non c’e’ nessuna emergenza” nella gestione dei migranti. Parole che il leader della Lega stigmatizza, con una domanda: “Ma su che pianeta vivono certi giornalisti?”, scrive Salvini a corredo della foto di Fusani e di un filmato sugli sbarchi delle scorse ore.

Il post diventa l’occasione per migliaia di commentatori di insultare la cronista.  Su twitter la giornalista e’ definita “una povera demente. Si scrive Fusani e si legge stronza”, dice Massimo. Yukio Mishima2, cosi’ si firma, chiede: “Perché questa qui sarebbe una giornalista? Lo sciacquone del cesso se potesse parlare la manderebbe a cagare”. Valter Crippa si esprime per epiteti volgari: “Fusani merda vaffanculo” con tanto di tweet illustrato da un meme di Sgarbi che urla “Merda immonda”. E ancora, insulti su insulti: “Racchia che raglia”, “cialtrona pennivendola”, “mummia”. Persino l’anziana signora Maria, si lascia andare: “Ma perché fanno parlare questa donna. Parla senza collegare il cervello… è talmente stupida che non se ne rende conto”.

Su facebook le cose non vanno meglio, anzi. Per Monica Righetti Fusani e’ “INSOPPORTABILE vien voglia di prenderla a sberle ogni volta che spalanca bocca”. Vilmo Solieri si meraviglia che Rete 4 inviti “questa scribacchina in trasmissione che dice solo stupidaggini”.

Non mancano le minacce. Saverio Cassarino scrive: “AMAZZATELA A Fusani che una zoc….”. Per Sandro Mannucci “dovrebbe essere impalata”.
Molte le offese volgari, la maggior parte irriferibili, se non per dovere di cronaca. Tra queste quelle di Pietro Vitale che scrive: “Mettiti un tappo in bocca e non dici più minghiate se poi non ti basta il tappo metti il c….. così stai più contenta”. Gianfranco Loi aggiunge: “Per il cesso che e’ sia di fisico che di mente può piacere solo ai NEGRI”. La palma poco invidiabile della volgarita’ a Gianni Longo: “Li vorrebbe a casa con lei. Ne cambia uno al giorno. Andra’ nei centri con il metro a scegliere la misura per lei”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

1 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»