Sicilia, Sgarbi: “Candidati sconosciuti, meglio se corro io”

"Un siciliano votando Sgarbi sa cosa vota", dice il critico d'arte in radio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Chi vince le elezioni in Sicilia? Mi candido io, quindi vincerò io“. E’ quanto ha dichiarato Vittorio Sgarbi stamattina ai microfoni di Ecg, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’università degli studi Niccolò Cusano.

“Mi candido come governatore, è ufficiale- aggiunge Sgarbi- corro da solo, non ho bisogno dell’appoggio di nessuno. Il mio obiettivo è vincere. Io sono io, gli altri chi sono? Al di là del fatto che uno sia una persona considerevole, ditemi chi è Micari? Di me si sa tutto, di Micari cosa si sa? E di Musumeci? Chi lo conosce Musumeci? Al massimo si ha che ha il pizzetto. E di Armao cosa si sa? Occorrerà che uno sia qualcosa per fare il Presidente della Regione, oppure mettiamo uno lì a caso perché la gente è cogliona e non sa distinguere un uomo da un gatto?”.

“Forse correndo da solo non potrò vincere, però mi sembra che un siciliano votando Sgarbi sa cosa vota. Cancellieri non è stato capace neanche di laurearsi. Grillo sta smobilitando, perderà”, conclude Sgarbi.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»