hamburger menu

A Roma inaugurati gli europei paralimpici di tiro con l’arco: dal 2 agosto le gare

Cerimonia di apertura al Cpo con prime frecce e giuramento atleti

01-08-2022 20:38
tiro_arco_paralimpico3
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Questo pomeriggio le frecce dei Paesi europei sono state scoccate per la cerimonia di apertura del Campionato Continentale Para Archery. Al Centro di preparazione Olimpica (Cpo) dell’Acqua Acetosa, a Roma, alla presenza delle massime autorità sportive e dei rappresentanti del Campidoglio, ha preso il via l’evento di tiro con l’arco paralimpico che entrerà nel vivo da domani a giovedì con le gare che si disputeranno al Cpo, e poi, venerdì e sabato con le finali, ospitate allo Stadio dei Marmi ‘Pietro Mennea’.

Ha aperto gli interventi il presidente del CIP, Luca Pancalli: “È un appuntamento di grande prestigio che conferma la credibilità che l’Italia ha in ambito internazionale in materia di organizzazione di grandi eventi sportivi. Per gli atleti è un appuntamento importante in vista delle Olimpiadi di Parigi 2024”.

Presente all’inaugurazione anche il presidente e amministratore delegato di Sport e Salute, Vito Cozzoli: “Oggi è un giorno importante. Il grande tiro con l’arco torna a Roma con i Campionati europei paralimpici, che vedranno in gara decine di nazioni e centinaia di arcieri. Ovviamente facciamo il tifo per il team azzurro che nelle ultime uscite internazionali, dai Giochi di Tokyo della scorsa estate, passando per i Mondiali di Dubai di febbraio e la recente Para Archery Cup di Nove Mesto ha ottenuto grandi risultati. Alla luce di tutto questo, non può che aumentare l’emozione nel vivere un evento così. In bocca al lupo a tutti gli atleti in gara, alla Fitarco, alla direzione tecnica e al comitato organizzatore”.

È stata poi la volta della parola ai rappresentanti istituzionali. Svetlana Celli, presidente dell’Assemblea capitolina ha affermato che “Roma è orgogliosa e onorata di ospitare gli Europei paralimpici di tiro con l’arco. Estendo a tutti voi il saluto e l’abbraccio della Città di Roma, dell’Amministrazione comunale e dell’Assemblea Capitolina che ho il piacere di rappresentare. Un ringraziamento speciale a chi ha permesso e lavorato per raggiungere questo risultato. Lo sport unisce e, con i suoi valori e principi, è un infallibile antidoto a qualsiasi differenza e barriera, capace di regalare sempre emozioni e sensazioni uniche, e che ancor di più in questa delicata fase storica, può e deve essere veicolo di lealtà, solidarietà, inclusione, fratellanza e pace”.

Dopo il saluto degli ospiti ha fatto il suo ingresso la bandiera World Archery Europe e molto sentito è stato il giuramento degli atleti, eseguito da Elisabetta Mijno della squadra nazionale italiana, e quello degli arbitri con la coordinatrice della giuria internazionale, Maya Shalaby. Il clou della cerimonia dell’apertura si è avuto con l’accensione del braciere.

In conclusione le parole del presidente della Fitarco, Mario Scarzella, hanno aperto l‘Europeo paralimpico: “È con grande piacere che do il benvenuto a nome della World Archery Europe e del Comitato Organizzatore a tutti gli ufficiali, gli arcieri, gli allenatori i giudici e a tutte le persone presenti che oggi ci onorano della loro presenza. Ma in primo luogo voglio congratularmi con il Comitato Organizzatore, con la Fitarco e il Comitato italiano paralimpico per l’ottima organizzazione dell’evento, un compito non sempre facile ma che è stato svolto nel miglior modo possibile. Questo Campionato rappresenta per voi, cari arcieri, una grande opportunità per il raggiungimento di nuovi traguardi: quindi i miei migliori auguri a tutti voi. Dichiaro ufficialmente aperti i Campionati Europei di Tiro con l’Arco 2022”. Al termine l’esibizione arcieristica in onore della bandiera italiana e l’Inno Nazionale con l’alzabandiera.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-01T20:38:01+02:00