Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il Governo chiede la fiducia sulla riforma della giustizia: respinta la pregiudiziale di FdI

camera dei deputati
La Camera voterà domani entro le 22.30. Respinte le pregiudiziali di costituzionalità presentate da Fratelli d'Italia e Alternativa C'è
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’Aula della Camera ha respinto con 357 voti la pregiudiziale di costituzionalità presentate da FdI e Alternativa C’è alla riforma del processo penale. I voti favorevoli sono stati 48. Si è passati quindi alla discussione generale del testo approvato dal Consiglio dei ministri dopo una lunga e faticosa mediazione tra i partiti della maggioranza. Solo dopo un’ora e mezzo dall’avvio dei lavori, a causa dell’ostruzionismo di Fratelli d’Italia, è cominciata l’illustrazione delle due questioni pregiudiziali di costituzionalità sul testo della riforma del processo penale.

LEGGI ANCHE: Riforma della giustizia, da De Petris nuova richiesta: “No all’improcedibilità per disastro ambientale”

In serata, il Governo ha preannunciato che porrà la fiducia sul ddl delega di riforma del processo penale alla ripresa dei lavori alla Camera, dunque entro le 22.30. Domani sera a partire dalle 20.45 circa inizieranno le dichiarazioni di voto sulla fiducia. Ogni gruppo – come da intesa in capigruppo – avrà un’unica dichiarazione di voto sulle due fiducie e a seguire ci saranno due chiame con appello nominale per i due voti di fiducia. Martedì dalle 9 inizia l’esame degli ordini del giorno, con dichiarazioni di voto e voto finale a seguire. Il termine per la presentazione degli odg sono le ore 14 di domani.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»