Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il 60% degli over 12 completa il ciclo vaccinale. Figliuolo: “Immunità di gregge entro settembre”

vaccinazioni_maturandi_lazio
Il commissario all'emergenza Covid annuncia che è stato raggiunto l'obiettivo fissato a marzo dalla sua struttura. Speranza: "Continuiamo così"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Nella giornata di sabato 31 luglio – secondo i dati aggiornati stamattina alle 06.08 – il numero di persone che ha completato la vaccinazione, ricevendo entrambe le dosi dei vaccini in uso (Pfizer, Moderna e AstraZeneca) o la dose unica (Johnson&Johnson), ha superato quota 32,4 milioni, cifra pari al 60% della platea da vaccinare costituita dai cittadini di età superiore ai 12 anni”. Lo fa sapere una nota dell’ufficio stampa del Commissario straordinario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo.

LEGGI ANCHE: Covid, 6.513 nuovi casi e 16 morti. Calano decessi e tasso di positività

“L’obiettivo è stato raggiunto – continua la nota – secondo le previsioni del piano elaborato a inizio marzo dalla struttura. Il risultato rappresenta una tappa importante verso l’immunità di comunità, che è prevista entro la fine di settembre, con il completamento del ciclo vaccinale da parte dell’80% della platea da vaccinare. Aver vaccinato il 60% degli Italiani con più di dodici anni è un traguardo importante che conferma la validità del piano attuato attraverso la sinergia tra Regioni/Province autonome, enti pubblici e privati, Protezione Civile, Difesa e il mondo delle associazioni di volontariato”, ha dichiarato il generale Figliuolo, aggiungendo che “la campagna vaccinale procede con continuità, con una media superiore alle 500 mila somministrazioni al giorno a livello nazionale, e potrà contare sulla disponibilità di ulteriori dosi di vaccino Pfizer, a partire dalla terza settimana di agosto. Tale fornitura aggiuntiva – conclude il commissario all’emergenza Covid – è stata chiesta e ottenuta nel corso di colloqui tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, incentrati sulla situazione della disponibilità dei vaccini e alla ridistribuzione tra Paesi dell’Unione”.

SPERANZA: “RISULTATO IMPORTANTE PER GUARDARE CON FIDUCIA AL FUTURO”

“Il 60 per cento della popolazione italiana vaccinabile ha completato il suo ciclo. È un primo importante risultato che ci consente di guardare con maggiore fiducia al futuro. Dobbiamo continuare su questa strada perché è proprio con i vaccini che possiamo proteggere meglio noi stessi e gli altri“. Lo ha scritto su Facebook il ministro della Salute Roberto Speranza, commentando i dati forniti dal commissario Figliuolo. “Grazie a tutte le donne e gli uomini del Servizio Sanitario Nazionale che hanno lavorato duramente a questo obiettivo”, conclude il ministro.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»