Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Olimpiadi a Parigi, ma Roma ha la ‘maratona del pendolare’: assalto alle navette metro A

Sui social si scatena l'ironia per l'assalto alle navette sostitutive della metro A, chiusa da ieri per lavori
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Le Olimpiadi del 2024 saranno pure finite a Parigi, ma Roma può consolarsi con la ‘maratona del pendolare‘: in premio per i fortunati vincitori un posto sulle navette sostitutive della metro A, chiusa per lavori da ieri fino al 3 settembre fra Termini e Arco di Travertino. Nonostante l’appello alla calma del presidente della commissione capitolina Mobilità, Enrico Stefano (M5S), che stamattina ha respinto le cronache dei quotidiani romani che raccontavano dell’assalto degli utenti a una flotta di navette “insufficienti e senza aria condizionata“, i romani sui social network sembrano avere una visione totalmente diversa, da vero e proprio ‘assalto alla diligenza’.

E visto che l’ironia capitolina non risparmia nessuno, a finire nel mirino del web stavolta è la sindaca Virginia Raggi, paladina del ‘no’ ai Giochi olimpici: “Siete stati tutti molto cattivi con la povera Virginia quando ha detto ‘no’ alle Olimpiadi della kasta. Lei per rispondere alla voglia di sport dei romani ha organizzato personalmente i giochi a 5 stelle”, scrive Diego su Facebook. Condendo il post con una foto che immortala decine di romani intenti a correre per raggiungere l’agognata navetta: “Nella foto la partenza della prima maratona del pendolare. Vince chi riesce a prendere l’autobus sostitutivo della metro!”, il commento dell’utente.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»