NEWS:

Mine anti-uomo, in Ucraina in due anni bonificata un’area grande come l’intero Belgio

Dal 2022 a oggi, in Ucraina sono state disinnescate mine su 30 mila chilometri quadrati di estensione: ne restano da ripulire 144 mila. I morti a causa delle mine antiuomo sono quasi 300

Pubblicato:01-07-2024 15:15
Ultimo aggiornamento:01-07-2024 22:13

ucraina_mezzi-russi-distrutti
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ODESSA (Ucraina) – Un’area estesa come il Belgio o come la Moldavia è stata bonificata da mine antipersona in Ucraina nell’arco di due anni: a riferirlo dirigenti del ministero della Difesa, citati dal Kyiv Independent e da altri quotidiani locali.
Secondo Ruslan Berehulia, a capo del dipartimento per la Sicurezza ambientale e lo sminamento, la zona liberata dagli ordigni è ampia 30mila chilometri quadrati.

A RISCHIO CI SONO ANCORA 144 MILA CHILOMETRI

Il ministero ha calcolato che l’area contaminata dal 2022 a seguito dell’offensiva militare della Russia si estende per 174mila chilometri quadrati. La zona tuttora a rischio sarebbe dunque di circa 144mila chilometri quadrati.

L’UCRAINA HA FORMATO SMINATORI NELLA PRIMAVERA 2022

Corpi di sminatori sono stati costituiti dall’esercito dell’Ucraina nell’aprile 2022. Al momento circa 5mila operatori specializzati sono al lavoro nelle province di Mykolaiv, Kherson e Kharkiv, nel sud e nell’est del Paese. Lo scorso 4 aprile, il ministero della Difesa di Kiev ha riferito che in conseguenza dell’esplosione di mine erano state uccise almeno 296 persone e ferite 665 altre. L’Ucraina ha ricevuto supporto da più Paesi per l’azione di sminamento. Un contributo del valore di un milione di dollari è stato garantito a febbraio dagli Stati Uniti.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy