AUDIO | Governo, Conte: “Gli ‘acquisti’ di Salvini? Non è la missione della politica”

"Perdere un senatore non mi ha fatto piacere, ma i numeri ci sono ancora", dice il premier. E lancia una frecciata al leader della Lega
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Il fatto che nei giorni scorsi si è perso un senatore non mi fa piacere, è ovvio. Ma i numeri ci sono ancora”. A dirlo conversando coi cronisti alla Camera è il premier Giuseppe Conte. Conte ricorda che in occasione del voto al Senato sul dl elezioni “c’è stato un passaggio molto delicato in cui i parlamentari di maggioranza sono stati costretti dalla sera al mattino ad accorrere qui. Hanno dimostrato grande senso di responsabilità. Confido nel senso di responsabilità”.

“CAMPAGNA ACQUISTI SALVINI? NON E’ QUESTA MISSIONE DELLA POLITICA”

“Francamente la mia preoccupazione non è l’attività degli altri per acquisire altri parlamentari. Non credo sia questa la missione della politica”, risponde Conte a chi gli fa notare che Matteo Salvini ha avviato una “campagna acquisti” tra i senatori M5s.

–> ASCOLTA L’AUDIO

“NON CAMBIO IDEA OGNI GIORNO, LA MIA E’ CHIAREZZA NON ATTENDISMO”

“Io spero che già a luglio, il prossimo incontro” in Europa “sarà risolutivo per definire il Recovery Fund. Ma non è che se io delineo un discorso al paese poi cambio idea ogni giorno. Quindi non è attendismo. E’ chiarezza di linea, di fini e obiettivi“, dice il premier parlando alla Camera coi cronisti.

E SUL MES DICE: “NON TEMO MAI RISOLUZIONI DEL PARLAMENTO”

Quanto al Mes, il premier risponde così ai cronisti che gli chiedono se tema il 15 luglio una risoluzione al Senato sul Mes: “Io non temo mai una risoluzione del parlamento”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

1 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»