hamburger menu

È ufficiale: il Milan ceduto da Elliott a RedBird

Il club campione d'Italia è stato ceduto per 1,2 miliardi di euro al fondo statunitense rappresentato da Gerry Cardinale. A Elliott rimane una partecipazione finanziaria di minoranza nella società

01/06/2022
festa_scudetto_tifosi_milan

ROMA – “RedBird Capital Partners ed Elliott Advisors UK Limited hanno annunciato oggi di aver sottoscritto un accordo definitivo per l’acquisizione da parte di RedBird dell’Associazione Calcio Milan, neo Campione della Serie A. Il passaggio alla nuova proprietà avverrà nel corso dell’estate, con il closing previsto entro settembre 2022“. In una nota arriva l’annuncio ufficiale del passaggio di proprietà del Milan. Il club è stato venduto per 1,2 miliardi di euro. L’accordo prevede che Elliott mantenga una partecipazione finanziaria di minoranza, e propri rappresentanti nel Consiglio di Amministrazione.

CARDINALE: “ONORATI DI FAR PARTE DI QUESTA STORIA”

“Siamo onorati di essere parte dell’illustre storia del Milan e ci entusiasma la prospettiva di poter scrivere il prossimo capitolo del club proprio nel momento in cui è tornato a occupare la meritata posizione ai vertici nel campionato italiano con lo sguardo ai futuri traguardi a livello europeo e mondiale“. Queste le prime parole ufficiali di Gerry Cardinale, fondatore e managing partner di RedBird, il fondo che ha acquistato da Elliott il Milan.

ELLIOTT: “CEDIAMO IL MILAN DOPO AVERLO RIMESSO AL SUO POSTO”

“Quando Elliott ha acquisito il Milan nel 2018 abbiamo ereditato un club con una storia straordinaria, ma con seri problemi finanziari e prestazioni sportive deludenti. Il nostro piano era semplice: creare stabilità finanziaria e riportare il Milan nel posto che gli spetta nel calcio europeo. Ritengo si possa dire che abbiamo raggiunto entrambi gli obiettivi”. Così Gordon Singer, managing partner di Elliott, ha commentato la cessione del club al fondo Redbird.

“In questo momento di transizione verso il prossimo capitolo della storia del Milan, voglio esprimere il nostro più profondo sentimento di umiltà, orgoglio e soprattutto gratitudine per le esperienze che abbiamo condiviso con ogni membro della famiglia Milan: non avremmo potuto fare niente di tutto questo senza di voi, il popolo milanista”, spiega Singer.

“RESTIAMO NEL CLUB, IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE”

Elliott pubblica anche una lettera aperta sul sito del club rossonero: “Mentre guardiamo al futuro e a vette ancora più alte, è il momento giusto per condividere con voi i dettagli di un cambiamento nell’assetto societario del club: abbiamo concordato di trasferire la partecipazione di controllo di Elliott in AC Milan a RedBird Capital Partners allo stesso tempo rimanendo un investitore rilevante nella società anche mantenendo rappresentanti nel Consiglio di Amministrazione”.

RedBird vede nel Milan le stesse opportunità che abbiamo visto noi – si legge ancora -. Nel passare il testimone abbiamo sottolineato tre valori fondamentali: stessi traguardi, continuità di intenti e solidità finanziaria. Alla luce di questi punti concordati e sulla base dell’eccellente track record in investimenti sportivi, riteniamo che RedBird sia perfettamente posizionato per portare avanti una visione per il Milan che condividiamo“.

Per Elliott, “RedBird, come noi, crede nello sviluppo di un club sostenibile e di successo, e manterrà il Milan finanziariamente solido e focalizzato sul futuro. Il proseguire del nostro coinvolgimento riflette la fiducia di Elliott nella leadership di RedBird e la nostra convinzione che il meglio debba ancora venire. E con il nuovo accordo gli stessi leader eccezionali che ci hanno portato fin qui resteranno al timone. Per questi motivi, il Milan può essere certo di contare sullo stesso livello di supporto che Elliott ha dato al club negli ultimi quattro anni“, conclude la lettera aperta.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-01T11:09:41+02:00