Regionali, Boccia: “Voto in sicurezza entro 15 settembre, no a sospensione democrazia”

"Il voto e la campagna elettorale devono essere fatti in sicurezza", il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia ribadendo l'ipotesi di votare entro la metà di settembre
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BARI – Sulla data delle regionali, il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, nel corso di una intervista rilasciata all’emittente pugliese TeleNorba, ha auspicato che “le valutazioni che si fanno in Parlamento partano da una considerazione e cioè che il voto e la campagna elettorale debbano essere fatti in sicurezza”.

“Il comitato scientifico- ha aggiunto- ha detto che sarebbe opportuno votare entro la prima metà di settembre perché se non ci sarà il vaccino, e purtroppo non ci sarà per questa estate, quello che non possiamo permetterci è di trascinarci in una fase in cui c’è il rischio di un nuovo contagio perché non possiamo sospendere la democrazia“.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

1 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»