Coronavirus, è ufficiale: l’edizione 2020 di Wimbledon è stata cancellata

Sara' la prima volta dalla fine della Seconda Guerra mondiale che i 'Championships' non saranno disputati
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – E’ arrivato l’annuncio ufficiale atteso per oggi: Wimbledon, uno dei 4 tornei di tennis del Grande Slam, e’ stato cancellato per l’emergenza coronavirus. L’appuntamento sara’ dal 28 giugno all’11 luglio 2021. Sara’ la prima volta dalla fine della Seconda Guerra mondiale che i ‘Championships’ non saranno disputati. La decisione e’ stata ufficializzata dagli organizzatori dell’All England Club, data l’impossibilita’ attuale di continuare con i preparativi del torneo che avrebbe dovuto svolgersi dal 29 giugno al 12 luglio e per non mettere a repentaglio la salute pubblica durante la pandemia.

Tutti coloro in possesso di biglietti riceveranno il rimborso e verra’ offerta loro la possibilita’ di acquistare i biglietti per lo stesso giorno nell’edizione 2021. Sempre nella giornata di oggi l’ATP e la WTA hanno annunciato l’ulteriore sospensione fino al 13 luglio di tutti i tornei maschili e femminili di tennis, gia’ fermi fino al 7 giugno. Restano ancora da definire le sorti degli altri due tornei piu’ importanti del circuito: gli Us Open sono ancora previsti dal 31 agosto al 13 settembre, nonostante New York sia in piena crisi per il coronavirus e i campi da tennis siano stati occupati per la costruzione di un ospedale temporaneo da 350 posti, mentre il Roland Garros e’ stato (al momento) spostato dagli organizzatori nella finestra dal 20 settembre al 4 ottobre.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

1 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»