fbpx

Tg Lazio, edizione dell’1 aprile 2020

CORONAVIRUS, NEL LAZIO 169 NUOVI CASI: 7 DECESSI E 46 GUARITI

Nel Lazio sono 169 i nuovi casi di positivita’ al coronavirus. Sette i decessi, 46 i pazienti guariti. Escono oggi dalla sorveglianza in 9.547. Sono i numeri odierni emersi durante la videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 alla presenza dell’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato. “Le misure messe in atto per contrastare il virus stanno dando i risultati sperati- ha detto quest’ultimo- Da alcuni giorni nel Lazio registriamo un trend in frenata”.

CORONAVIRUS, ZINGARETTI: “LAZIO TIENE MA NON ABBASSARE GUARDIA”

“Le misure di contenimento adottate stanno funzionando anche nel Lazio che rispetto allo sviluppo del Coronavirus sta tenendo insieme alla sua capitale”. Lo ha detto oggi il presidente del Lazio, Nicola Zingaretti, ormai guarito dal virus che lo ha colpito qualche settimana fa. Il governatore ha però ammonito di non abbassare la guardia: per vincere la battaglia, ha sottolineato “occorre continuare a mantenere in maniera rigida tutte le misure di sicurezza adottate”.

CORONAVIRUS, SABOTATO IL LABORATORIO PER TEST AL SAN CAMILLO

Sabotaggio nella notte nel laboratorio del San Camillo per i test sul coronavirus che doveva essere attivato oggi. L’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, lo ha definito “un atto gravissimo per cui stata presentata denuncia ai Carabinieri”. A stigmatizzare quanto accaduto anche il presidente Nicola Zingaretti che si è associato “allo sdegno di D’Amato” augurandosi che “al più presto siano individuati i colpevoli”.

SCUOLA, DIDATTICA A DISTANZA ANCHE IN NIDI E MATERNE

Al via la didattica a distanza anche per i nidi e le materne. Lo hanno annunciato la sindaca di Roma, Virginia Raggi e l’assessora alla Scuola, Veronica Mammì, secondo le quali “in un momento cosi’ delicato, i nidi e le scuole dell’infanzia possono
continuare a dare un grande contributo alle famiglie e ai piccoli che si trovano a casa”. “Gia’ in questo primo periodo- ha aggiunto la sindaca- molte educatrici e insegnanti hanno mantenuto spontaneamente il contatto con i genitori e i bambini inviando audio, video e messaggi e questo ci rende orgogliosi”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

1 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»