In Colombia entro il 2017 sminato il 40% del territorio

Consegnati attestati a dieci ex guerriglieri della Farc che hanno preso parte al corso di formazione per lo sminamento umanitario
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOGOTA’ – “Grazie all’accordo di pace quest’anno verra’ sminato circa il 40% dei terreni contaminati“. Lo spiega Rafael Pardo, Alto consigliere per il post conflitto, ha illustrato insieme all’ambasciatrice dell’Unione europea, Ana Paula Zacaria, e al direttore del servizio delle Nazioni unite contro lo mine (Unmas), Jan Philip Klever, l’azione di sminamento avviata e potenziata in Colombia con l’avvio degli accordi di pace.

L’Alto consigliere ha inoltre consegnato gli attestati a dieci ex guerriglieri della Farc che hanno preso parte al corso di formazione per lo sminamento umanitario e che facilitera’ il passaggio degli ex componenti delle Farc alla vita civile.

LEGGI ANCHE Colombia, 100 giorni di pace con le Farc. A Cartagena il punto

Il corso di formazione, così come stabilito dagli accordi de L’Avana, è stato parte di azioni di preparazione per la vita civile economica e sociale dei membri del ritorno Farc, come stabilito negli accordi Avana ed è durato 72 ore.

In questa occasione l’Alto consigliere Pardo ha ricordato, riferendosi ai territori gia’ mappati, che la Colombia ha circa 52 milioni di metri quadrati contaminati dalle mine e che l’attuazione dell’accordo di pace prevede di raggiungere l’obiettivo di liberare totalmente dai manufatti esplosivi artigianali il territorio colombiano entro il 2021.

di Silvio Mellara, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»