Il Galaxy Note 6 arriverà anche in Italia

La casa di smarthphone recupera per l'assenza del Note 5 nel mercato europeo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
ROMA – Il Samsung Galaxy Note 6 arriverà anche in Italia. Dopo varie indiscrezioni e rumors, che erano girate sul web nelle settimane precedenti, finalmente è online una prima conferma pubblicata da SamMobiles, fonte per eccellenza sui rumors del produttore coreano.
Galaxy-Note-6
Lo smarthphone è attualmente in lavorazione e potrebbe cominciare ad essere distribuito già a cavallo tra estate e autunno. Galaxy Note 6, però, è ancora avvolto dal mistero. Conosciuto nell’ambiente con l’appellativo di Grace, l’unica certezza è il fatto che lo smarthphone sarà un modo per Samsung di farsi perdonare per l’assenza del Note 5 nel mercato europeo ed è la sigla identificativa del telefono a rassicurare i clienti. SamMobiles, infatti, ha inserito nell’elenco dei modelli in produzione SM-N930F. La F finale posta nel codice di tutti i Galaxy sta, infatti, ad indicare il mercato europeo.
samsung6
Rispetto ai modelli precedenti, nonostante non sia arrivato nessun comunicato sulle specifiche tecniche del telefono, vi potrebbe essere un incremento di alcune caratteristiche. Tanto per cominciare uno schermo più grande, 5.8 pollici di tipo Super Amoled, una RAM di ben 6 GB e memoria espandibile.
Come da tradizione, il nuovo Galaxy Note 6 dobrebbe debuttare all’Ifa di Berlino, per essere commercializzato subito dopo. I fan di Samsung già gioiscono.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»